Le dichiarazioni di don Geremia Acri e dei volontari

Emergenza Covid-19, “Migrantesliberi” potenzia i suoi servizi rivolti ai senza fissa dimora

La comunità decide di mantenere aperto anche durante il giorno il centro notturno di prima accoglienza e potenzia il servizio di Pronto Intervento Sociale

Attualità
Andria venerdì 27 marzo 2020
di La Redazione
Casa Onesti
Casa Onesti © n.c.

La comunità Migrantesliberi decide di mantenere aperto anche durante il giorno il centro notturno di prima accoglienza e potenzia il servizio di Pronto Intervento Sociale. La nota a firma di don Geremia Acri e dei volontari della comunità:

«Con l’emergenza, l’acuirsi delle restrizioni e una trascurata esigenza di potenziare il terzo settore, si rischia l’aumento delle situazioni di disagio che, invero, potrebbero generare conseguenze ingestibili in concomitanza con il periodo più acuto della pandemia da covid-19 in atto. Nella totale inesistenza di una risposta strutturata da parte dei servizi territoriali di concerto con quelli del Governo centrale, concentrati unicamente sul problema sanitario, i servizi sociali restano fanalino di coda di una comunità che si dice inclusiva.

Al di là della critica che, seppur accantonata, prima o poi bisognerà affrontare, ci giungono segnalazioni di servizi di igiene per le persone senza dimora in altre città che, proprio in un momento in cui sarebbe oltremodo essenziale garantirli, sono costretti a chiudere.

Una crisi dentro la crisi che non ci lascia indifferenti e, malgrado le ristrettezze economiche territoriali, noi della Comunità “Migrantesliberi”, con spirito di abnegazione e di responsabilità nei confronti di questa battaglia senza precedenti, abbiamo deciso di mantenere aperto il Centro Notturno di Pronta e Prima Accoglienza per persone senza fissa dimora anche nelle ore diurne, attualmente disposto con le distanze previste dai decreti governativi al fin di prevenire il contagio. A fronte delle tante richieste pervenuteci non è stato possibile accogliere tutti considerato che al momento il Centro Notturno “Onesti” è al completo.

Solitamente, il centro "Onesti" è un servizio a carattere socio assistenziale a regime semiresidenziale destinato ad ospitare, per un massimo di tre mesi, nelle ore serali e notturne, persone adulte prive di adeguata sistemazione abitativa e offrire loro un percorso di recupero della persona in grave stato di disagio sociale, attraverso l'accoglienza in un luogo di ospitalità transitorio.

Il centro Onesti ospita uomini soli, fragili, alcuni anziani e altri con disturbi psichici. Sono cagionevoli di salute e mai come in questo momento hanno bisogno di essere assistiti h24 dal punto di vista psicologico, sanitario e igienico.

Non è questo il solo servizio potenziato dalla comunità “Migrantesliberi” che, in questo periodo di emergenza, ha rafforzato anche il SOSS (squadra operativa di soccorso sociale) in rete con la Casa di Accoglienza “S.M. Goretti” della Diocesi di Andria: avviato sin dal lontano 2009, si pone l’obiettivo di offrire risposte immediate a situazioni di emergenza, concomitanti con condizioni atmosferiche avverse in grado di rendere molto difficile e compromesse le condizioni di vita di quei cittadini presenti sul territorio e dimoranti in situazioni abitative precarie, se non totalmente assenti.

Questo servizio è reso anche in collaborazione con il Pronto Intervento Sociale

Operiamo in equipe multidisciplinare (assistente sociale, psicologo, operatore socio sanitario e operatore socio assistenziale) con attività di prevenzione, pronto soccorso sociale, accoglienza temporanea, assistenza e cura dei soggetti più fragili, senza distinzioni di sesso e nazionalità.

In questo periodo di emergenza sanitaria non possiamo trascurare una evidente emergenza sociale che potrebbe avere ripercussioni sulla già compromessa rete sanitaria.

Resta intanto operativo anche lo sportello di Ascolto “Altri Orizzonti” e lo Sportello 108 per l’Integrazione Socio – Sanitario e Culturale degli Immigrati (Art. 108 R.R. 04/2007), entrambi indispensabili per filtrare le richieste di aiuto.

Non da soli, ma solidali».

Chiamare direttamente al numero verde: 800589346

Lascia il tuo commento
commenti