Contenimento del coronavirus, dall’11 marzo quasi 30mila persone ed oltre 4mila esercizi commerciali controllati dalle forze di polizia

Lunedì 30 marzo, sono state 1.583 le persone controllate dalle Forze di Polizia

95 le sanzioni comminate e 11 le denunce per falsa attestazione o dichiarazione. A questi numeri si aggiungono i controlli nei confronti di 169 esercizi commerciali, con 6 conseguenti sanzioni nei confronti di altrettanti titolari

Attualità
Andria martedì 31 marzo 2020
di La Redazione
Controlli della Polizia di Stato
Controlli della Polizia di Stato © AndriaLive

Nella giornata di ieri, lunedì 30 marzo, sono state 1.583 le persone controllate dalle Forze di Polizia nell’intero territorio della provincia di Barletta Andria Trani, nell’ambito delle attività messe in campo per garantire l’attuazione delle misure del Governo per il contenimento della diffusione del Coronavirus; 95 di queste sono state quelle sanzionate ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto Legge 19/2020, per il mancato rispetto delle predette misure; 11, invece, i soggetti denunciati per aver violato gli articoli 495 e 496 del Codice Penale (falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali e false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali).

A questi numeri si aggiungono i controlli nei confronti di 169 esercizi commerciali, con 6 conseguenti sanzioni nei confronti di altrettanti titolari.

Complessivamente, dunque, dall’11 marzo scorso le persone controllate salgono a 29.270; le denunce per violazione dell’art. 650 del Codice Penale sono 1.705, mentre 44 quelle per violazione degli articoli 495 e 496 del Codice Penale; le persone sanzionate ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto Legge 19/2020, sono invece 295; a questi numeri si aggiungono 5 arresti e 45 denunce per altri reati.

Gli esercizi commerciali complessivamente controllati sono 4.138, con 50 titolari denunciati per violazione dell’art. 650 del Codice Penale e 21 titolari sanzionati amministrativamente.

I controlli, eseguiti dalle Forze dell’Ordine con la collaborazione delle Polizie Locali dei dieci Comuni e con il coordinamento della Prefettura, proseguiranno rigorosamente nei prossimi giorni, in quanto non è possibile in questa fase abbassare la guardia neanche per un attimo, soprattutto nei confronti di una ristretta frangia di persone che si ostina a disattendere, nonostante i ripetuti richiami al senso di responsabilità, le misure imposte dal Governo.

Intanto, quest’oggi, in adesione alle disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sono svolte nei Comuni di questa provincia, per rendere omaggio alle tante vittime del coronavirus, composte e riservate iniziative, tra le quali, a Bisceglie, nel piazzale dell’ospedale “Vittorio Emanuele II”, Covid Hospital di riferimento del territorio, una breve e simbolica cerimonia promossa dal Comune d’intesa con la Prefettura di Barletta Andria Trani e la Asl Bt per rendere omaggio alle vittime e per onorare il sacrificio e l’impegno quotidiano, senza sosta, degli operatori sanitari. Il Prefetto Maurizio Valiante, unitamente ai vertici delle Forze di Polizia, ha sostenuto l’iniziativa per attestare tangibilmente con una rappresentanza di appartenenti alle Forze dell’Ordine la propria solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime nonché la riconoscenza ai medici ed agli operatori sanitari che stanno profondendo ogni sforzo e tutta la loro professionalità e dedizione nella comune attività di assistenza sanitaria alla popolazione colpita dal virus.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • GIOVANNI ha scritto il 01 aprile 2020 alle 09:56 :

    Sig. Tufariello...si dorme alla grande! Ah dimenticavo lei non si candida per le amministrative. Perciò poco le interessa di controllare le persone che girano. SVEGLIA!!!!!!!!! Rispondi a GIOVANNI