Le dichiarazioni

Sognando la Formula 1, Vittorio Catino e la sua grande passione

Una carriera già ricca di successi per il pilota 14enne italo/messicano e un sogno che diventerà realtà!

Attualità
Andria venerdì 12 giugno 2020
di La Redazione
Vittorio Catino
Vittorio Catino © n.c.

Appena 14 anni ed è già un talento. Vittorio Catino, all’attivo tante gare vinte anche a livello internazionale, per gli addetti ai lavori e la stampa specializzata è una promessa dell'automobilismo.

«Mi sto preparando con grande serietà e determinazione ad affrontare le gare di quest'anno della Formula 4, che rappresenta il primo step delpercorso professionale che potrebbe portarmi a gareggiare ai massimi livelli e quindi in Formula1».

Attualmente sta seguendo un programma di preparazione atletica molto impegnativo: allenamenti 5 giorni alla settimana, dalle 2 alle 3 ore abbinante ad una alimentazione sana ed equilibrata: «Lo stress psico-fisico delle gare è grande e poi guidare queste macchine da corsa richiede una grande concentrazione ed un'ottima forma fisica. Seguire questa mia passione vuol dire anche fare grandi sacrifici e vivere una vita molto diversa da quella dei miei coetanei. Per fortuna ho sempre accanto a me la mia famiglia ed in particolare mio padre, che mi segue sia in allenamento che nelle trasferte in giro per il mondo».

Uno sport ed un impegno molto oneroso anche da punto di vista economico quello di Vittorio, investimenti supportati dalla sua famiglia: «Sono determinato a realizzare il mio sogno di gareggiare ad alti livelli ed è da questo desiderio di non pesare troppo sulla mia famiglia che nasce questa campagna di crowdfunding, "Sognando la Formula1".

Mi rivolgo agli appassionati dell'automobilismo, ai tifosi dei piloti di Formula1, ma anche a tutte le persone che ancora credono nella forza dei sogni e nella possibilità di renderli reali. Voglio essere di esempio e di stimolo a tanti giovani della mia età perché possano anche loro impegnarsi con determinazione nella realizzazione di un sogno.

Non sono un figlio d'arte, nessuno in famiglia ha mai fatto parte del mondo dell'automobilismo. La mia è vera passione ed è questa la mia forza perché non devo emulare un genitore od un parente famoso, ma devo solo mettere tutto il mio impegno, tutta la mia volontà per essere sempre più bravo e per diventare il migliore!

Spero quindi che vorrete fare questo viaggio con me e che mi sosterrete con la vostra donazione. Per dirvi grazie, ho pensato di mettervi a disposizione delle Carte Regalo Decathlon e per gli appassionati, di aprire le porte del mio box e farvi assistere alle gare da un punto d'osservazione veramente speciale».

Sognando la Formula1, sosteniamo Vittorio e il suo grande desiderio condito da sana ambizione e soprattutto passione.

Lascia il tuo commento
commenti