Il fatto

Runner e turisti spaventati da branchi di cani randagi lungo la via per Castel del Monte

Il problema sussiste ed è serio: bisogna provvedere quanto prima ad attuare una politica di sterilizzazioni e incrementare le risorse destinate ai canili, in attesa della realizzazione di quello comunale

Cronaca
Andria giovedì 15 luglio 2021
di La Redazione
Runner e turisti spaventati da branchi di cani randagi lungo la via per Castel del Monte
Runner e turisti spaventati da branchi di cani randagi lungo la via per Castel del Monte © n.c.

Sono giunte in redazione già diverse segnalazioni di un problema che in estate si riacutizza: runner e turisti, infatti, sono stati spaventati e in alcuni casi aggrediti da branchi di cani randagi, sia in via Castel del Monte che nei pressi del maniero stesso.

«Sono stato attaccato - ci scrive un lettore - la scorsa settimana e altre 2 volte precedentemente da un branco di cani randagi che stazionano di fronte alla ex stazione di benzina della Esso in via Castel del Monte ad Andria. Ho fatto parecchie segnalazioni alla nostra Polizia municipale che mi ha consigliato di chiamare l'ufficio veterinario della nostra ASL, cosa che ho fatto: da loro ho ricevuto risposta che sarebbero intervenuti solo sotto segnalazione della Polizia municipale. In un mondo civile giocare a rimpiattino non è giusto. Amo correre e prima non è mai successo una cosa del genere in via Castel del Monte/via vecchia Spinazzola, la strada dei runner e ciclisti andriesi. Per attirare l'attenzione dell'amministrazione cittadina a questo problema dovrò essere azzannato da un cane?».

Un altro lettore ci ha inviato una mail dello stesso tenore, in cui denuncia ancora una volta la presenza di gruppi di randagi alle pendici del castello che avrebbero aggredito anche dei ciclisti sotto lo sguardo spaventato dei turisti. Sebbene normalmente i cani siano pacifici, può capitare che a causa della fame o percependo un pericolo si muovano e agiscano anche contro gli esseri umani, soprattutto dei ciclisti: infatti è consigliato di evitare di pedalare in prossimità di un randagio perché il movimento delle ganbe potrebbe stimolare l'attacco.

Il problema sussiste ed è serio: bisogna provvedere quanto prima ad attuare una politica di sterilizzazioni e incrementare le risorse destinate ai canili, in attesa della realizzazione di quello comunale.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vurchio savino ha scritto il 09 agosto 2021 alle 12:37 :

    Anche io sono stato aggredito e nonostante mi sono fermato e invitatI ad andarsensene loro erano veramente inferociti Rispondi a Vurchio savino

  • Enzo ha scritto il 20 luglio 2021 alle 10:02 :

    Giusto per utilizzare un po' di legislatura e non solo buonismo a chiacchiera, visto che la legge parla chiaro "Un cane abbandonato e randagio in un determinato Comune è di proprietà del sindaco di quel Comune" e che "La Legge n. 281 del 14 agosto 1991 sancisce l'obbligo per i proprietari di identificare tramite l'applicazione del microchip sottocutaneo", resto in attesa adesso di sapere se, essendo divenuta ormai di dominio pubblico, l'esistenza di un branco statico in quel luogo, qualcuno dell'Amministrazioni si è già attivato per la microchippatura e relativa verifica di eventuali parassiti? No perchè quelli che fanno tanto gli animalisti, dovrebbero saperlo che questo ne va del loro benessere, perchè non è che se un cane randagio, viene lasciato randagio, vuol dire che sta bene. Rispondi a Enzo

  • Giovanni Bellusci ha scritto il 16 luglio 2021 alle 06:00 :

    Anch'io ho subito diversi attacci presso la villa comunale.Ho presentato il problema ai vigili e mi è stato detto che se non venivo morso non potevano intervenire.Vi sembra sensato?Per cui ora giro armato di una scacciacani cal.38 e vado tranquillo.Un colpo e i cani scappano. Rispondi a Giovanni Bellusci

  • Gigi G. ha scritto il 15 luglio 2021 alle 23:59 :

    Gli animalisti dovrebbero spesso fare mea culpa. I cani se f ed o o aggressivi li portassero via loro e li curassero in canili appositi. Io personalmente non ho nulla contro gli animali, ma se sono aggressivi, allora qualche volontario che ama gli animali venga li e li educhi e li tenga a bada. Sono d’accordo con chi scrive che non è un bel biglietto da visita per i turisti. Davanti altri monumenti italiani credo ciò non avvenga. Rispondi a Gigi G.

  • Domenico Matera ha scritto il 15 luglio 2021 alle 15:30 :

    Sembra che si parli di dinosauri,,, esagerato,,, conosco quei cani non è mai successo tutto questo ché si racconta in questi commenti,,, il cane avverte la vostra paura,,, basta essere indifferente,,, non toccateli ,,,, grazie 👍😉 Rispondi a Domenico Matera

    Vurchio savino ha scritto il 09 agosto 2021 alle 12:41 :

    Se troppo comodo e quello che ho fatto io ma quelli erano inferociti mi sono protetto con la bicicletta altrimenti mi azzannavano Rispondi a Vurchio savino

    Anna ha scritto il 16 luglio 2021 alle 08:43 :

    Guardi, purtroppo non siamo tutti uguali,c'è gente che ha paura e i bambini vanno protetti. Che lei afferma che non fanno nulla è solo una sua opinione...Anche noi in famiglia abbiamo cani addomesticati per cui sò perfettamente che vanno tutelati ma non tenuti allo stato brado in luoghi pubblici. Se lkei non lo sa, alcuni cani diciamo più agressivi vanno tenuti in luoghi pubblici con la musseruola se sciolti o con il solo guinzaglio. Nei luoghi di siti visitabili dai turisti devono essere ospitabili. Bisogna essere comprensibili per chi non ama stare circondato da cani sciolti e per lo più randagi. Spero che il problema venga risolto quanto prima !!! Rispondi a Anna

    Cittadino ha scritto il 16 luglio 2021 alle 08:05 :

    E' una sua opinione quello che scrive,ho diritto anch'io di farmi una passeggiata tranquillo.Anch'io amo gli animali e gli rispetto ma devono avere un posto dignitoso ed essere curati piùttosto che sostare al Castello che non è certo un canile.Ora ne sono 6,poi diventeranno 10 e che facciamo?!? Se dovessimo accogliere tutti i cani randagi il maniero cambierebbe denominazione:" nuovo rifugio per cani della Murgia". Che lei dice "non fanno nulla"mi dispiace non è questo il problema,ma rendere il luogo più accessibile e decorsoso. I cani ci possono stare eccome ma lontani, in luoghi appropriati!!! Ho diritto anch'io a una passeggiata in tutta tranquillità con i miei figli. Rispondi a Cittadino

    Nicola Lotito ha scritto il 16 luglio 2021 alle 06:18 :

    Chiedilo al benzinaio che mi ha soccorso e poi ho diritto o no di avere paura,amo gli animali,ho una considerazione positiva delle persone che aiutano gli animali nel rispetto delle regole,non di quelle che lasciano da mangiare in maniera sconsiderata creando sporcizia,in una città civile i cani randagi vengono rinchiusi in canile,lavati e curati sperando che qualcuno li adotti e spero proprio che.lo faccio qualcuno che ha lasciato un messaggio di stizza al mio primo messaggio.Se fosse disposto a farlo sarei disposto ad incontrarlo in via Castel del Monte insieme ad un giornalista di Andria live a cui può chiedere il mio numero di telefono,la civiltà non è un opinione ma un dato di fatto e alcuni la utilizzano come un semaforo,deve essere sempre verde Rispondi a Nicola Lotito

    Matera rosa ha scritto il 15 luglio 2021 alle 21:07 :

    Il comune deve prevedere i cani non è vero che aggrediscono loro anno solo paura e con questo caldo povere bestie senza acqua cibo il comune prenda dei provvedimenti fate aprire un canile proteggerli dalle persone perché c'è tanta gente che io gli chiamerei loro bestie.. Rispondi a Matera rosa

  • Cittadina ha scritto il 15 luglio 2021 alle 14:29 :

    Che bel biglietto da visita per i turisti speranzosi del tanto pubblicizzato Castel del Monte e poi per accedervi devono prima "superare" l'ostacolo di ben 5 cani randagi di grossa taglia e se arrivi in moto peggio ti rincorrono abbaiando. Ricordo perfettamente come sono rimasta terrorizzata lunedì pomeriggio appena arrivata in moto con il mio compagno: una volta scesa, il terrore!! Sono rimasta incollata al braccio del mio compagno implorandogli di portarmi via ma i cani erano lì intorno accerchiandoci ed era impossibile andarsene, dopo più di un quarto d'ora pian piano hanno cominciato a sedersi lungo la strada che porta su al Castello. Erano ben 5 cani. Fate qualcosa! Vi prego dobbiamo adirittura implorare per poter accedere con tutta tranquillità!! Mi rivolgo alle ISTITUZIONI Rispondi a Cittadina

  • Francesca tandoi ha scritto il 15 luglio 2021 alle 12:36 :

    Lasciate stare quei cani! Non fanno male a nessuno!!!! La gente esagera sempre!! Rispondi a Francesca tandoi

    Giovanni Alicino ha scritto il 17 luglio 2021 alle 07:46 :

    Solo gli stupidi ed egoisti danno una risposta come la sua. Rispondi a Giovanni Alicino

    An.le ha scritto il 16 luglio 2021 alle 08:51 :

    Posso capire i luoghi periferici ma non presso un luogo per turisti chiamato un bene dell'Unesco....Non è decocoroso e nè civile lasciare cani allo sbaraglio davanti a un luogo frequentato da tutti,grandi e bambini. Abbi pazienza cara signora Francesca. Rispondi a An.le

    Nicola Lotito ha scritto il 16 luglio 2021 alle 06:50 :

    È sempre stato conveniente aggirare il problema ma mai trovare una soluzione per risolverlo,alla persona che ha lasciato il post in cui dichiara che quel branco di cani non fa male a nessuno le vorrei fare una proposta:lì adottasse e così si risolverebbe il problema.Puoi contattarmi tramite la direzione e poi le faccio un'altra proposta: ama così tanto i cani perché non apre una sottoscrizione popolare per l'apertura del canile municipale dove questi cani sarebbero accolti Rispondi a Nicola Lotito

    Rosa matera ha scritto il 15 luglio 2021 alle 21:02 :

    Brava Rispondi a Rosa matera

  • Enzo ha scritto il 15 luglio 2021 alle 10:29 :

    Perche, sul viale del cimitero? Generazioni di cani randagi stazionano indisturbati, padroni di inveire a loro piacimento. Tranquilli però, adesso la nostra Sindaca farà un bel videomessaggio su Facebook e tutti saremo più tranquilli. Rispondi a Enzo

  • Giovanni Alicino ha scritto il 15 luglio 2021 alle 06:01 :

    In tutte le zone periferiche sussiste il problema. La ASL latita e i vigili se ne fregano(sono pochi). Rispondi a Giovanni Alicino

  • Lavigna Grazia ha scritto il 15 luglio 2021 alle 05:11 :

    Buongiorno, io aggiungerei a questo post un altro branco presente nella zona via maraldo via da Villa che si popola sempre più grazie al fatto che qualcuno porti loro cibo e quindi i randagi si avvicinano sempre più alla zona, spaventando bambini e adulti, abbaiando verso le auto in corsa, a volte creando alle stesse problemi di viabilità e creando anche situazioni di incidenti stradali. Chiedo all'amministrazione, alla polizia locale di intervenire prima che qualcuno si faccia male seriamente. Rispondi a Lavigna Grazia