Il fatto

Truffe agli anziani: sempre più frequenti e feroci

Si spacciano per amici dei parenti e chiedono alla donna di entrare in casa per portare via soldi e monili preziosi, altri si spacciano per forze dell'ordine e chiedono di intrufolarsi in casa per controllare che tutto sia a posto

Cronaca
Andria lunedì 02 agosto 2021
di La Redazione
anziani seduti alla panchina di piazza Catuma
anziani seduti alla panchina di piazza Catuma © AndriaLive

Torniamo a parlare di truffe agli anziani. Nel pieno dell’estate e soprattutto nelle settimane cruciali in cui molta gente va in vacanza, si creano le circostanze “ideali” per malviventi senza scrupoli che agiscono indisturbati. L’ultimo episodio, in ordine di tempo, risale a venerdì scorso, ma le segnalazioni giunte alla nostra redazione sono costanti e soprattutto numerose, il che ci porta a cercare, nel nostro piccolo, di fare informazione sociale e di servizio per mettere in guardia soprattutto chi (figli, nipoti e amici) può allertare i nostri anziani e farsi da megafono per fare poche, ma importanti raccomandazioni.

Ma prima di tutto, raccontiamo quanto è successo ad una signora 85enne che vive sola nella sua casa. È stata raggiunta da due donne che hanno tentato la tecnica (collaudata) del parente che ha bisogno di soldi. Hanno citofonato, mentre una delle due malviventi era in conversazione telefonica con uno pseudo nipote dell’anziana donna, complice, che telefonicamente invitava sua nonna a consegnare soldi in contante e monili d’oro alle due donne affinché potesse risolvere problemi di solidità bancaria ed evitare situazioni incresciose. L’anziana signora, in stato di confusione, si è lasciata circuire dalle due e mentre cercava di assecondare la richiesta dei malviventi, la provvidenza ha voluto che arrivasse la figlia della donna che ha messo in fuga le due e ha mandato all’aria il piano montato ad arte per mettere a segno il colpo.

Non meno di un mese fa, un’altra donna veniva raggiunta da due uomini che, con guanti e mascherina, avvisavano un’anziana signora che la sua abitazione era stata presa d’assalto da dei ladri e, spacciandosi per forze dell’ordine, la invitavano a salire assieme a loro nell’appartamento per controllare che tutto fosse a posto. Una volta entrati in casa hanno chiesto alla donna di mostrare di controllare se i preziosi e il denaro in contante fossero al loro posto: ci è voluto un attimo per distrarre la signora e sparire nel nulla con i preziosi.

Altra situazione incresciosa si è materializzata davanti agli occhi di un 80enne raggiunto in macchina da due individui che gli hanno intimato di andare a casa e prendere il contante richiesto: una versione attualizzata del famoso cavallo di ritorno.

Episodi di una ferocia inaudita se pensiamo che vengono commessi ai danni di anziani fragili e indifesi a cui è stato studiato ogni movimento quotidiano per agire indisturbati, perfino facendo leva su qualche informazione sicura circa le abitudini della potenziale vittima e dei suoi cari. La mappatura delle truffe che si sono registrate in questi ultimi mesi è ampia così come tante sono le tecniche: il finto avvocato, il falso tecnico della luce o del gas, l’amico di famiglia, etc.  

A noi il compito di denunciare mediaticamente, per mettere in guardia i vostri cari genitori, nonni, zii o amici e conoscenti. A chi invece è incappato nella trappola, alle vittime di raggiri o tentati raggiri, il consiglio spassionato a denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine: diversamente i malviventi continueranno ad agire indisturbati. I consigli utili restano sempre gli stessi: non aprire la porta di casa agli sconosciuti; diffidare di gente estranea che si presenta in orari insoliti; in caso di consegna di posta o pacchi accertarsi dell’identità e farsi mostrare il tesserino di riconoscimento, laddove possibile concordare consegna pacchi con il corriere di riferimento; ad ogni dubbio vale la pena contattare 112 o 113. Ai figli, nipoti e amici delle persone anziane il consiglio spassionato di “fare scuola” ai propri cari affinché possano evitare di cadere nella tana dei delinquenti.

 

Lascia il tuo commento
commenti