Il fatto

Si nascondeva in un appartamento senza corrente elettrica, Carabinieri arrestano latitante andriese

L’uomo è stato sorpreso nel sonno, nel buio più totale, e prima ancora che si rendesse conto di cosa stava accadendo, si è trovato le manette ai polsi

Cronaca
Andria giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Controllo dei carabinieri
Controllo dei carabinieri © Carabinieri

Non si ferma l’attività di controllo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Andria, nonostante le recenti intimidazioni subite da militari dell’Arma.

Nella notte appena trascorsa, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno posto fine alla latitanza e tratto in arresto L.D, pregiudicato 34enne, su cui pendeva un ordine di arresto per una condanna definitiva per reati contro il patrimonio e che da tempo, sebbene cercato più volte dagli stessi militari, si era sottratto alla cattura, rendendosi irreperibile.

I Carabinieri, che da giorni erano sulle sue tracce, una volta localizzato il suo rifugio in un anonimo appartamento del quartiere San Valentino, privo di corrente elettrica, dove lo stesso si era stabilito, avuta la certezza della sua presenza, hanno atteso il cuore della notte, per farvi irruzione.

Avuto accesso nell’appartamento, al primo piano, L.D. è stato sorpreso nel sonno, nel buio più totale, e prima ancora che si rendesse conto di cosa stava accadendo, si è trovato le manette ai polsi.

L’operazione ha così posto fine alla latitanza del pregiudicato che alle prime luci dell’alba è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani.

Lascia il tuo commento
commenti