Il fatto

Crolla palazzina in via Pisani

Ferito un Vigile del Fuoco trasportato in codice giallo al pronto soccorso del Bonomo. Miracolosamente illesa una anziana signora di 91 anni. Spavento anche per una coppia di anziani che abitavano nella palazzina adiacente

Cronaca
Andria giovedì 17 ottobre 2019
di La Redazione
Crollo via Pisani
Crollo via Pisani © AndriaLive

Un fatto di cronaca che scuote la città di Andria: intorno alle 19:30, infatti, è crollata una palazzina in via Pisani. Per fortuna non sono stati registrati feriti gravi, almeno per quanto riguarda l’abitazione. Tanto spavento per una coppia di anziani signori che abitavano nella palazzina adiacente a quella crollata. Una signora di 91 anni invece che abitava al primo piano dello stabile che ha ceduto è, miracolosamente rimasta illesa ed è stata messa in salvo dagli agenti della Polizia di Stato.

Al contrario, durante le operazioni di soccorso un vigile del fuoco si è ferito in quanto colpito da un pezzo di balcone, caduto alle sue spalle. Lo stesso è stato trasportato in codice giallo all’ospedale Bonomo dove è stato accertato dai medici del Pronto Soccorso un trauma contusivo. Le sue condizioni dunque non destano preoccupazioni.

Al momento sono state evacuate le abitazioni nelle vicinanze della casa crollata.

Il traffico è completamente in tilt anche a causa dei numerosi mezzi di soccorso intervenuti. Sul posto Polizia di Stato, Polizia Locale e Carabinieri.

Ore 21:10: sul posto intervenuti anche i tecnici di Italgas per controllare eventuali perdite di gas generate dal crollo e mettere in sicurezza la zona. Intervenuti anche gli operatori dell'Energia elettrica. Black out elettrico per intervenire in sicurezza.

Ore 21:27: sul posto è giunto il magistrato, il dott. Giovanni Lucio Vaira.

La parte della palazzina crollata (presumibilmente risalente ai primi anni 60) è confinante con il cantiere edile aperto solo da qualche settimana, in cui erano stati avviati i lavori di demolizione delle case. Sulla stessa area è prevista la realizzazione di un nuovo complesso residenziale.

Ore 22:40: Restano inagibili le abitazioni immediatamente confinanti con la palazzina che ha subito il crollo e, almeno per questa notte, è stato vietato l'accesso ai residenti.

Ore 23:30: l'area interessata dal crollo è stata sottoposta a sequestro giudiziario per permettere le indagini del caso.

Intervenuti i tecnici della Multiservice che hanno transennato la zona.


Lascia il tuo commento
commenti