Tra le sue opere più rinomate, ricordiamo lo sfavillante rosone ricamato con 600 lampadine

Andria piange la perdita di Michele Ciommo, artista delle luminarie

Ieri la tragedia proprio mentre lavorava su addobbi luminosi, come tanti ne aveva realizzati e installati in occasione delle feste patronali e delle celebrazioni principali dell’anno

Cronaca
Andria mercoledì 11 dicembre 2019
di Sabino Liso
Michele Ciommo
Michele Ciommo © AndriaLive

Un gigante perennemente sospeso tra terra e cielo, a montare le luci che hanno abbellito tante città e i momenti più significativi: Andria piange la perdita di Michele Ciommo, artista delle luminarie e titolare dell'omonima ditta, tra gli artefici dell’incanto natalizio che proprio quest'anno ha ravvivato le nostre vie.

Ieri la tragedia proprio mentre lavorava su addobbi luminosi, come tanti ne aveva realizzati e installati in occasione delle feste patronali e delle celebrazioni principali dell’anno. Una ditta a conduzione familiare, la sua, che si rinnovava di generazione in generazione e che è ormai ben radicata nel territorio provinciale.

Tra le sue opere più rinomate, ricordiamo lo sfavillante rosone ricamato con 600 lampadine che ha caratterizzato l'ingresso di una delle tante feste legate al folclore religioso.

La sua bottega artigianale, sita in via Corato, era una sorta di laboratorio fisico in cui questo vero e proprio maestro di "lampi" e "sfolgorii” , "irradiato" dal suo estro artistico, si dilettava a studiare e sperimentare incessantemente tutti gli aspetti dello spettro luminoso, creando, grazie ai suoi colori e i suoi moti repentini, effetti coreografici e scenografici tali da restituire la fulgida e ammaliante illusione, a chiunque vi entrasse, di trovarsi in un Luna Park in miniatura.

Un uomo buono, umile, appassionato nell'impresa di illuminare le strade nei periodi più belli e sacri dell'anno, che ha anche collaborato alla realizzazione di eventi promossi anche dalla nostra redazione: e la redazione si stringe intorno alla moglie, ai due figli gemelli e al padre di Michele Ciommo all'indomani della grande perdita.

Anche l’associazione “Le vie del centro” ha espresso in un post sui social il proprio cordoglio: «Le vie del centro sono vicine alla famiglia Ciommo per la perdita di Michele. In occasione delle sue esequie, spegneremo le luminarie delle nostre vie. Lasceremo solo la sua stella a far luce. Quella di un uomo buono e laborioso».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • CARBUTTI VINCENZO ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 20:38 :

    Sono certo che Michele vorrebbe vedere illuminate le migliaia di luci da lui montate per questo natalizio. Michele R.I.P. Rispondi a CARBUTTI VINCENZO

    Angela Bell ha scritto il 13 dicembre 2019 alle 13:41 :

    Si lo penso anche io. Rispondi a Angela Bell

  • GIUSEPPE PISTILLO ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 18:03 :

    POCHE PAROLE R.I.P. ILLUMINA ADESSO LA VIA DEL SIGNORE. Rispondi a GIUSEPPE PISTILLO

  • Lavigna Grazia ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 15:04 :

    Ti siamo stati vicini e abbiamo consolato il tuo papà dal suo arrivo sul posto ...poi abbiamo pianto con lui quando i medici hanno dovuto finire di sperare con noi......il signor Giuseppe, il tuo papà ha pregato con noi.... Addio Michele r.i.p. 😢😢🕯️🕯️🕯️ Rispondi a Lavigna Grazia

    Michele Triglione ha scritto il 20 dicembre 2019 alle 14:21 :

    Michele, non sei scompenso, ma sei diversamente presente, fuori dei limiti del tempo e dello spazio. Hai illuminato egregiamente la nostra Andria. Ora sei Tu tutto luminoso perché vivi pienamente in Cristo che , quando visse in Terra di Palestina , disse di Sé:" Io sono la luce del mondo " Padre Michele Triglione sacerdote barnabita andriese da Monza. Rispondi a Michele Triglione

  • Ruotolo Giuseppe ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 10:13 :

    Un uomo dal cuore grande e sempre disponibile. Accogliamo il segno di spegnere le luci il giorno delle esequie. ciao Michele Rispondi a Ruotolo Giuseppe

  • Giuseppe vecchietti ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 10:02 :

    Ciao Michele sei sempre nei nostri cuori Rispondi a Giuseppe vecchietti

  • Giovanni Cocco ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 21:38 :

    Lo conoscevo di vista... un grande lavoratore r.i.p Rispondi a Giovanni Cocco

  • Marcello illuzzi ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 16:46 :

    Anche qui a Bitonto siamo tutti allibiti per questa tragedia...Quest'anno il grande Michele ha illuminato tante strade più di 100 fili le illuminano... Ci siamo sentiti più volte al giorno in questo periodo... Tanti commercianti quest'anno hanno avuto l'onore di conoscere la tua persona... Bitonto partecipa a questo immenso dolore Rispondi a Marcello illuzzi

  • Muraglia Francesco ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 14:03 :

    Ciao michele non ti dimenticherò mai ogni volta che ti incontravo per le strade i nostri saluti erano esuberanti fatte dì gioie è sorrisi come mi chiamavi sempre ba frang Rispondi a Muraglia Francesco

  • Sgaramella Riccardo ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 13:02 :

    Che dire ., una persona ricca di tanta umiltà e umanità ..! Un saluto e un abbraccio profondo alla famiglia ..!😥 Rispondi a Sgaramella Riccardo

  • ANTONIO CORATELLA ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 12:32 :

    Riposa in pace caro amico ci mancherai tantissimo Rispondi a ANTONIO CORATELLA

  • Francesco Rella ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 11:26 :

    Rip Michele... Ci mancherai Rispondi a Francesco Rella

  • Guglielmi Domenico ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 09:57 :

    Che dire? Un uomo e soprattutto una persona che è difficile dimenticare, sempre disponibile ad ascoltare i suggerimenti degli altri affinché soddisfava i loro desideri! GRAZIE MICHELE Rispondi a Guglielmi Domenico

  • Paparusso francesca ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 08:47 :

    Michele amico mio oggi e un giorno e sono ancora a pezzi che dire ci troveremo tutti difronte a Dio la morte, il più atroce dunque di tutti i mali, non esiste per noi. Quando noi viviamo la morte non c’è, quando c’è lei non ci siamo noi. Non è nulla né per i vivi né per i morti. Per i vivi non c’è, i morti non sono più. Ho tanti ricordi sulle foto🥺🥺 che tu amico mio riposi in eterno Ti ricorderò sempre addio 💔Michele💔 .🥺🥺😭😭 Rispondi a Paparusso francesca

  • Francesco ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 08:14 :

    Ciao Michele..... R. I. P. Rispondi a Francesco

  • Leonebiancazzurro ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 06:33 :

    Spegniamo le illuminarie Natalizie almeno il giorno del suo funerale. R.i.p. Michele Rispondi a Leonebiancazzurro

    ANGELA COGNETTI ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 08:26 :

    Si condivido la tua proposta di spegnere tutte le luci della nostra città x Michele Rispondi a ANGELA COGNETTI

    Alberto ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 08:17 :

    Piuttosto lasciamole accese in suo onore. Sono certo, ne sarebbe fiero Rispondi a Alberto

    Francesco ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 15:38 :

    Sono d'accordo anch'io a lasciarle accese in segno di solidarietà per Lui che tanto amava questo lavoro, l'ho incontrato la prima domenica di Novembre alle 7,30 vicino la Stazione che stava montando le prime luminarie per Natale, gli chiesi già da ora inizi, mi rispose se non inizio adesso non faccio in tempo ho troppo da fare. Sono rimasto scioccato nell'apprendere questa tragica notizia e mi dispiace un sacco, penso alla sua famiglia e a questo brutto ricordo che vivrà nei loro Cuori ogni anno in questo periodo. Ciao Michele ..... R. I. P. Rispondi a Francesco

    Grazia Locantore ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 10:29 :

    Condivido...vivetela nella sua luce...x chi delle luci ne ha fatto una ragione di vita Rispondi a Grazia Locantore

    Sara Rossi ha scritto il 11 dicembre 2019 alle 09:50 :

    Illuminate tutto, come amava fare lui!!!! Sentite condoglianze alla famiglia Rispondi a Sara Rossi