Nonostante i mesi di ritardo accumulati, il completamento della strada è ancora lontano

Disagi alla circolazione per le nuove deviazioni per lavori sulla Sp.2

Previste deviazioni per il trasporto pubblico proprio a ridosso della riapertura delle scuole. Maggiori disagi potrebbero registrarsi nei prossimi mesi per la campagna olivicola

Cronaca
Andria lunedì 12 ottobre 2020
di Michele Lorusso
Lavori sulla Sp.2
Lavori sulla Sp.2 © AndriaLive

La ex Sp.231, ora Sp.2, rappresenta una delle principali arterie di collegamento, in entrata e in uscita dalla nostra città. Da mesi, è diventato sempre più difficile percorrerla, a causa dei lavori di ammodernamento e allargamento della stessa.

Se fino a qualche giorno fa si poteva procedere a rilento sulle complanari, ora la strada è stata chiusa completamente sino a fine lavori che, in base ai tempi iniziali previsti, sarebbero dovuti terminare a gennaio 2019.

Se nei mesi estivi i “disagi” erano limitati, ora, con la riapertura delle scuole e l’avvio, tra qualche giorno, della campagna olivicola, la situazione diventerà davvero problematica considerate le deviazioni per evitare il tratto interessato dalla chiusura, a cui vanno ad aggiungersi i disagi delle complanari poco percorribili in sicurezza considerata la situazione dell’asfalto ormai completamente usurato e dell’inesistenza di illuminazione che rende ancor più pericolosa la percorrenza.

Una situazione che avrebbe richiesto almeno qualche avviso da parte dell’ente preposto ma che non è arrivato.

L’unica comunicazione ufficiale è quella pubblicata sul sito della Stp, con la quale si avvisa che da giovedì 08 Ottobre sino al termine dei lavori le corse in transito sulla Sp.2 effettueranno il seguente percorso: da Minervino per Andria: giunti sulla Sp.231 (ex Ss.98) svolteranno a dx per Montegrosso, superato il ristorante “Antichi Sapori” svolteranno a sx per la Sp.43 “Andria Troianello Montegrosso”, allo STOP svolteranno a dx e successivamente a sx, proseguiranno sulla Sp.43, dopo il santuario del SS. Salvatore, all’ingresso di Andria, svolteranno a dx su via P. Nenni ed effettueranno fermata presso la palina “Ferrovie del Gargano” fronte “Bar Euro” e proseguiranno sul normale percorso. Da Andria per Minervino: stesso percorso a ritroso.

L’auspicio è che si acceleri il completamento dei lavori per evitare, soprattutto nei prossimi mesi, disagi a pendolari e ai lavoratori impegnati nella raccolta delle olive.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe S. ha scritto il 12 ottobre 2020 alle 13:48 :

    Certo che potevano trovare qualche alternativa almeno x i mezzi pubblici e il motivo è presto detto x i ritardi che i pendolari arrivano sul posto di lavoro Rispondi a Giuseppe S.

  • Indignato ha scritto il 12 ottobre 2020 alle 11:38 :

    Un appalto dato ad una ditta vergognosa! Spostano terra e basta,asfaltano con soli 4cm ,e dopoilprimo camion si rompe tutto!le macchine dal meccanico per rotture varie Vergogna!!!! Rispondi a Indignato