La denuncia

Piazza delle Regioni “terra di nessuno” tra rifiuti e inciviltà

«La cosa più triste è che i primi responsabili di tutti i danni arrecati sono proprio gli abitanti e i frequentatori della zona»

Cronaca
Andria venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
Piazza delle Regioni “terra di nessuno” tra rifiuti e inciviltà
Piazza delle Regioni “terra di nessuno” tra rifiuti e inciviltà © nc

Una denuncia, un grido di dolore che si leva a stigmatizzare un atteggiamento da sradicare nella nostra città: così un nostro lettore presenta la situazione di “abbandono”, da parte delle istituzioni ma soprattutto dei cittadini stessi, di Piazza delle Regioni, nei pressi della Madonna di Pompei.
Lo diciamo da tanto: serve una svolta, in particolare delle coscienze. Se non ci riprendiamo in mano la nostra città e non iniziamo in prima persona ad amarla e rispettarla, ben poco potrà l’amministrazione comunale.

«Ecco come si presenta Piazza delle Regioni da parecchi giorni!! Per quanti non lo sapessero è una piazzetta situata nel quartiere Monticelli nella quale si affacciano la chiesa della Madonna di Pompei, una scuola elementare, diverse attività commerciali e una scuola d’infanzia. Insomma, una piccola piazza di semi-periferia ma crocevia importante per tutto il quartiere e non solo.

Troppo spesso però questa piazza sembra essere terra di nessuno. Spazzatura per terra, bidoni stracolmi svuotati di rado, atti di sciacallaggio da parte di orde di ragazzini che continuano a danneggiare beni pubblici e privati.

La cosa più triste è che i primi responsabili di tutti i danni arrecati sono proprio gli abitanti e i frequentatori della zona. Alcuni perché sporcano e danneggiano in prima persona, tanti altri per l’omertà.

Chiediamo quindi un atto di responsabilità sia nei confronti delle istituzioni che nei confronti degli abitanti della zona e dei genitori dei “figli di nessuno” (perché “non è mai mio figlio!”).

Risollevare questa piazzetta è un dovere morale ed istituzionale in attesa che si sblocchi l’ormai famosa triste storia del centro di aggregazione Fornaci per portare nuova linfa ad un quartiere troppo spesso abbandonato a se stesso».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette