Le dichiarazioni

Didattica aumentativa all'i.c. Imbriani-Salvemini

Sei percorsi destinati a 96 alunni frequentanti il plesso di scuola primaria di San Valentino per promuovere e sostenere l’innovazione per il miglioramento continuo della qualità dell’offerta formativa

Cultura
Andria giovedì 20 maggio 2021
di La Redazione
Celestina Martinelli
Celestina Martinelli © n.c.

Il Ministero dell’Istruzione promuove azioni di inclusione digitale nelle scuole più esposte al rischio di povertà educativa, nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale volto a favorire l’equità nell’utilizzo delle dotazioni digitali delle istituzioni scolastiche. Le tecnologie digitali sono diventate parte della vita quotidiana dei cittadini e che nella scuola possono e devono costituire strumento di uguaglianza di opportunità. Tuttavia, la disponibilità degli strumenti non basta se a questa precondizione non si accompagna il possesso di competenze tecnologiche di base da parte degli alunni, che consenta loro di poter utilizzare tali  tecnologie nel modo più efficace. È per questo che In data 5 agosto 2020 l’Istituto Comprensivo Imbriani-Salvemini di Andria ha aderito al Bando PNSD presentando la candidatura del Progetto Didattica aumentativa.

«La Didattica Aumentativa - commenta la dirigente scolastica Celestina Martinelli - è quell’insegnamento che, partendo da una metodologia tradizionale quale ad esempio la lezione frontale, viene arricchito dal comparto multimediale. Una lezione in didattica aumentativa potrebbe prevedere lo studio di un argomento da parte dello studente e, come compito, l’arricchimento dei contenuti tramite video, ricerche multimediali, audio, immagini, ipertesti ed esecuzioni in power point.

Le azioni del PNSD sono articolate in due moduli: modulo A acquisizione di dotazioni e strumenti digitali compresa la connettività finanziata  con euro 20.000,00 e modulo B attività didattiche mirate allo sviluppo delle competenze degli studenti più vulnerabili finanziate con euro 8.000,00.

Dopo aver proceduto all’acquisto di 28 notebook con microfono e web cam integrati compresa la connettività, abbiamo dato il via al Progetto nel periodo dall’11 gennaio  all’8 maggio 2021 in orario extracurricolare e, compatibilmente con le restrizioni determinate dal Covid, attivato sei percorsi destinati a 96 alunni frequentanti il plesso di scuola primaria di San Valentino: disegnare al computer per alunni di seconda; creare tabelle e inserire immagini per gli alunni di terza; creare un power point per due gruppo di apprendimento delle classi quarte e realizzare ipertesti  per due  gruppi di alunni delle classi quinte.

Gli obiettivi del progetto, ossia: promuovere e sostenere l’innovazione per il miglioramento continuo della qualità dell’offerta formativa; favorire la didattica inclusiva, sfruttando le potenzialità del digitale, che privilegi i molteplici stili e le diverse strategie di apprendimento; favorire l’uguaglianza di opportunità nell’utilizzo delle tecnologie in contesti sociali svantaggiati e con studenti aventi bisogni educativi speciali, sono stati pienamente raggiunti con grande soddisfazione da parte dei docenti. Gli elaborati individuali prodotti dagli alunni dimostrano che gli argomenti di studio sono stati approfonditi ed elaborati tramite la creazione di prodotti multimediali che hanno suscitato in ciascuno di loro la voglia di saperne di più, la curiosità della ricerca, il gusto della documentazione e –soprattutto- l’enorme gratificazione del pregevole risultato.

Ha giocato a favore altresì la circostanza che la nostra scuola - conclude la dirigente scolastica Martinelli - dispone dell’insegnante specializzato in tecnologia che gìà da tre anni, in tempi non sospetti, opera in tutte le classi di scuola primaria attuando efficacemente un’alfabetizzazione digitale che è risultata estremamente propizia e lungimirante in occasione della didattica a distanza durante l’emergenza epidemiologica.

Ancora una volta, il nostro Istituto Comprensivo Imbriani-Salvemini ha tradotto nei fatti il proprio motto: “La Scuola al centro: avanti tutta!”»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti