Le dichiarazioni

L'Officina San Domenico riapre le sue porte!

Ieri, Salsa Day: una giornata di festa per una salsa di comunità ad inaugurare un nuovo inizio negli spazi gestiti dall'ass. giovanile CapitalSud

Cultura
Andria domenica 29 agosto 2021
di La Redazione
Salsa day - CapitalSud
Salsa day - CapitalSud © n.c.

Come da tradizione, la salsa richiede una sveglia all’alba, tante mani che lavano, selezionano, tagliano e versano pomodori. Allo stesso modo, il Salsa Day è stata una grande festa dove in tanti, giovani e anche giovanissimi, sono accorsi in Officina San Domenico per prendere parte al laboratorio di preparazione della salsa di comunità.

La giornata di ieri, 28 agosto, è stata il secondo appuntamento del progetto Crait – Il piatto è condiviso, coordinato da CapitalSud, associazione giovanile che gestisce gli spazi del Laboratorio Urbano Andriese, realizzato in collaborazione con la cooperativa sociale parte della comunità Slow Food La Téranga e rivolto agli studenti stranieri, ospiti della Comunità Migrantesliberi, iscritti al CPIA. Un mix di lingue, di età, di esperienze diverse, hanno reso la salsa realizzata dai ragazzi unica, perché fatta di tante diversità e di relazioni nuove che si creano, rispondendo agli obiettivi del Piano Scuola Estate con cui il progetto Crait è stato finanziato.

«La collaborazione è stata alla base dell’evento di ieri ed è il tratto caratterizzante di CapitalSud, all’interno dell’Officina San Domenico. Questo primo evento aperto al pubblico vuole essere la nostra presentazione alla Città: il Sud è creatività e generatività proprio perché vive di relazione - commentano i ragazzi di CapitalSud -. Per questo motivo, ringraziamo di cuore tutte le persone accorse in Officina, per la salsa, ma anche per il supporto fondamentale a realizzare una festa che ci permettesse di crescere e incontrarci: ringraziamo Valeria Fortunato, vice-presidente di Legambiente Andria, che ci ha fatto esplorare la storia e le qualità del pomodoro, La Téranga e i giovani ospiti di Migrantesliberi che hanno offerto ai tanti accorsi un aperitivo speciale e solidale, Michele Liso che ha portato i suoni del Sud nel cortile dell’Officina attraverso la sua chitarra, Steven e Claudio L che hanno accompagnato la serata e creato l’atmosfera perfetta. Il Salsa Day è l’apice di giorni di preparazione, costruzione e supporto, ma soprattutto di dimostrazioni di affetto sincero di una comunità di giovani professionisti che credono nella costruzione di uno spazio condiviso: se in Officina troverete un meraviglioso salottino, delle piante profumate e delle luminarie colorate, il merito è dei ragazzi de La Fabbrica, di Stefano Pastore e Andrea Liso e Ivan Iosca e il coworking La CapaGrossa.

Nonostante il consistente numero di persone passate a trovarci, la giornata di ieri si è svolta con tranquillità e grande cooperazione: un ringraziamento di cuore va a tutti, che ordinatamente ci hanno permesso di svolgere i controlli e hanno rispettato le norme di distanziamento sociale, facendo sì che la giornata di ieri fosse una festa in sicurezza». 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Tina Tucci ha scritto il 29 agosto 2021 alle 11:38 :

    Le cose belle che ci piacciono☺️ continuate così risvegliamo le nostre tradizioni! Ripartiamo dalle cose semplici... 😊 Rispondi a Tina Tucci