Dal 27 giugno al 4 luglio a Bari, focus sulla gestione dei flussi migratori

Presentata all'UniBa la 1a ed. della Summer School “Management of Migration Flows”

Il corso si terrà dal 27 giugno al 4 luglio 2022 e intende offrire strumenti innovativi di approfondimento del fenomeno migratorio, anche in chiave interdisciplinare. Coinvolta anche la comunità Migrantesliberi

Cultura
Andria lunedì 27 giugno 2022
di La Redazione
Conferenza di presentazione della Summer School “Management of Migration Flows”
Conferenza di presentazione della Summer School “Management of Migration Flows” © n.c.

Venerdì 24 giugno è stata presentata la prima edizione della Summer school “Management of migration flows” organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, cofinanziata dall'A.Di.S.U. Puglia, in partnership con la Cooperativa Sociale e di Solidarietà - Impresa Sociale "Migrantesliberi" di Andria, con il sostegno della Regione Puglia, del Garante regionale dei diritti del minore e dell’Ordine degli Avvocati di Bari.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il Rettore dell’Università, prof. Stefano Bronzini, l’Assessore al Diritto alla Studio della Regione Puglia, dott. Sebastiano Leo, il Vescovo dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto, Mons. Giuseppe Satriano, il Responsabile di "Migrantesliberi", don Geremia Acri e il Coordinatore della Summer school, prof.ssa Carmela Ventrella.

Il Rettore ha sottolineato l’attenzione riposta dall’Università di Bari sul tema della gestione dei flussi migratori e, in particolare, sulla riqualificazione delle periferie urbane e extraurbane dichiarando: “più che sulla parola accoglienza dovremmo soffermarci sulla parola prevenzione, la chiave di lettura per formare cittadini di domani”.

«Finalmente una Summer school si occupa di un tema così importante, considerando l’ingiustizia nell’accoglienza che ogni giorno siamo costretti a vedere -  ha evidenziato il Vescovo di Bari-Bitonto - Una scuola sul management dei flussi migratori e sulla capacità di governare i fenomeni migratori con responsabilità è un’opportunità di crescita per i territori».

Il corso si terrà dal 27 giugno al 4 luglio 2022 e intende offrire strumenti innovativi di approfondimento del fenomeno migratorio, anche in chiave interdisciplinare. Tale obiettivo verrà perseguito attraverso lezioni, workshop e laboratori, interagendo con le strutture locali operanti nel settore. Caratterizza il corso una metodologia didattica basata sullo studio pratico dei peculiari aspetti del fenomeno migratorio e orientata all’acquisizione di competenze operative: in tal senso rilevano, tra le altre, le study visit al CARA (Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo) di Bari e alla struttura di accoglienza per migranti della Cooperativa partner.

Per la prima volta una Summer school mette attorno allo stesso tavolo di lavoro, personalità di spicco del mondo accademico, giuridico, militare e religioso. Tanti i nomi illustri che si susseguiranno nelle sei giornate dedicate.

La Prof.ssa Carmela Ventrella, Coordinatore del corso, ha precisato: «Intendiamo preparare e valorizzare risorse umane con l’obiettivo sia di formare figure professionali nell’ambito del management dei flussi migratori sia di sviluppare un modello culturale basato sull’integrazione e sulla coesione sociale. Le relazioni e il prodotto delle attività laboratoriali saranno raccolti e diffusi con l’auspicio che possano rappresentare un utile strumento per delineare il quadro normativo di riferimento nonché per favorire la cultura dell’inclusione, dell’integrazione e della costruzione delle identità».

I partecipanti al corso acquisiscono n. 3 CFU (crediti formativi universitari). La Summer school, inoltre, è un’attività formativa accreditata presso l’Ordine degli Avvocati di Bari: agli Avvocati partecipanti sono riconosciuti n. 3 crediti ordinari per ogni sessione formativa per un totale di n. 33 crediti ordinari.

 

Lascia il tuo commento
commenti