Un vivo ringraziamento è stato espresso dalla Pro loco a Grazia Montanari che nei prossimi giorni sarà nominata “Socio onorario” dell’Associazione con la consegna della tessera di Socio Pro loco UNPLI 2019

Un patrimonio da conservare gelosamente e tramandare: celebrata la giornata del dialetto

Nell'occasione, premiati dalla Pro Loco i Presepi in piazza dello scorso Natale. Inoltre diverse rappresentazioni teatrali in scena in vernacolo andriese

Cultura
Andria martedì 05 febbraio 2019
di La Redazione
Un patrimonio da conservare gelosamente e tramandare: celebrata la giornata del dialetto
Un patrimonio da conservare gelosamente e tramandare: celebrata la giornata del dialetto © Donato Capozzi

Nella serata del 2 febbraio scorso la Pro loco ha festeggiato la “Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue locali” presso il teatrino della Parrocchia di San Francesco d’Assisi con la partecipazione di numeroso pubblico.

La serata è iniziata con il doveroso saluto da parte del Presidente della Pro loco Cesare Cristiani seguito da quello dell’assessore alla cultura e turismo del comune di Andria l’avvocato Francesca Magliano che ha avuto parole di apprezzamento e di elogio per la Pro loco e per il Club d’Argento. Il Presidente Cesare Cristiani insieme al vice Michele Guida ha consegnato la tessera di socio Pro loco UNPLI all’assessore Magliano nominandola “socio onorario”.

Una sorpresa è venuta da una carissima amica insegnante in pensione nonché commediografa Grazia Montanari che ha voluto dedicare una composizione ad hoc, per questa serata, letta da Franco Sellitri, attore della compagnia teatrale della Parrocchia di Sant’Agostino.

Un vivo ringraziamento è stato espresso dalla Pro loco a Grazia Montanari che nei prossimi giorni sarà nominata “Socio onorario” dell’Associazione con la consegna della tessera di Socio Pro loco UNPLI 2019.

Durante la serata dedicata al Dialetto vi sono state tre brevi rappresentazioni in vernacolo andriese due: “la ptrscioit” di Antonietta Musaico Guglielmi e “u scarpoir scrvoin” a cura del Club d’Argento e “L’inveit a u matrmonij” da parte del gruppo teatrale della Parrocchia Madonna di Pompei tutte con la regia del sig. Domenico Guglielmi.

Il pubblico presente ha apprezzato e applaudito i non più giovani attori che si son messi in gioco per questa occasione, un ringraziamento particolare da parte della Pro loco che quest’anno ha voluto coinvolgere i nostri anziani. Gli altri anni, infatti abbiamo avuto sia compagnie teatrali (Alfa Teatro, Gruppo teatrale Parrocchia di Sant’Agostino, che scolaresche della Giuseppe Verdi e l’anno scorso una scolaresca dell’Oberdan) il tutto ed ogni anno per non dimenticare anzi per riscoprire il nostro dialetto.

Nell’intervallo fra le rappresentazioni si è proceduto alla premiazione dei concorsi “Presepi in Piazza” e “Presepi in Piazza Social”; a tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato, di partecipazione per alcuni e di merito per gli altri così come segue:

SONO STATI RITENUTI MERITEVOLI E QUINDI PREMIATI i presepi:

Sezione parrocchie e Associazioni:

Parrocchia Cuore Immacolato di Maria;

Parrocchia Sacro cuore di Gesù;

Parrocchia San Giuseppe Artigiano

Parrocchia San Nicola di Myra;

Sezione Privati:

Gli amici di Piazzetta Maraldo;

Signor Francesco Calvano

Nella sezione Parrocchie e Associazioni non vi è stata una graduatoria ma tutti i presepi sono stati ritenuti parimenti meritevoli.

Nella sezione Privati, invece, la giuria ha ritenuto più meritevole il presepe degli amici di Piazzetta Maraldo in quanto vero “Presepe in piazza” che ha coinvolto un intero quartiere con diversi eventi.

LE MOTIVAZIONI TRASCRITTE SUGLI ATTESTATI

Si premia laparrocchia S. Giuseppe Artigianoper aver saputo realizzare un’opera che coniuga il tema tradizionale della natività ad aspetti evangelici simbolici, frutto di una cooperazione e condivisione comunitaria. Un presepe “ragionato” dove ogni oggetto non è posizionato casualmente!

Si premia laParrocchia Sacro Cuore di Gesùper aver realizzato un presepe ricco dal punto di vista architettonico. Da apprezzare è senz’altro la possibilità di ammirarlo a 360 gradi che invita lo spettatore a soffermarsi su tutti i dettagli curati minuziosamente.

Si premia laParrocchia Cuore Immacolato di Mariaper aver realizzato un presepe in cui le aperture sceniche (porte, finestre e archi) della veduta architettonica in primo piano incuriosiscono lo spettatore invitandolo a scrutare all’interno dove si evince un paesaggio vivo, fatto di vari personaggi e diverse ambientazioni.

Si premia laParrocchia San Nicola di Myraper l’impegno profuso nell’allestire una Natività inserita in uno scorcio architettonico del nostro centro antico.

Si premiano gli amici di “piazzetta Maraldo”per la realizzazione di un presepe in piazza, riuscendo a creare un luogo e un momento di costante condivisione. Ricco di dettagli riciclati e antichi, dove tutti gli autori contribuiscono individualmente alla creazione del presepe di quartiere.

Si premia Francesco Calvanoper la realizzazione di un presepe tradizionale che annualmente si amplia e si rinnova, migliorando la tecnica e la visione d’insieme!

PER IL CONCORSO “Presepi in Piazza – Social”

1° Giuseppe Policastro e Stefania Lopetuso che ha ricevuto 227 “mi piace”

2° la signora Emmanuella Mucci con 216 “mi piace”

3° la signora Rosanna Di Ruvo con 150 “mi piace”

Al termine della serata, fra gli applausi di tutti, sono state consegnate due targhe ricordo: al Club d’Argento e al Gruppo Teatrale della Parrocchia Madonna di Pompei da parte del Presidente Cesare Cristiani e vice presidente della Pro loco Michele Guida in segno di stima ed apprezzamento.

Lascia il tuo commento
commenti