Il resoconto

Una festa, tra allegria e professionalità, per la notte bianca del socio-sanitario del "Colasanto"

Alunni e docenti hanno dato vita a spettacoli, laboratori e attività originali e divertenti insieme agli studenti della terze medie. Premiati anche i migliori elaborati che hanno partecipato al concorso letterario

Cultura
Andria domenica 26 gennaio 2020
di Lucia M. M. Olivieri
Una festa, tra allegria e professionalità, per la notte bianca del socio-sanitario del
Una festa, tra allegria e professionalità, per la notte bianca del socio-sanitario del "Colasanto" © AndriaLive

Una grande festa, tra allegria e professionalità: venerdì sera le porte del “Colasanto” si sono aperte per la notte bianca del settore dei servizi sociosanitari, durante la quale alunni e docenti hanno dato vita a spettacoli, laboratori e attività originali e divertenti insieme agli studenti della terze medie delle scuole andriesi. Ballo, canto, riciclo creativo, origami, animazione, giornalismo, narrazione, anche un grande impianto per il calcio balilla umano: gli oltre 200 studenti partecipanti hanno avuto modo di sperimentare con mano le numerose attività che la scuola, e il settore “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” in particolare, mette a disposizione della comunità scolastica.

Nell’occasione, sono stati premiati i partecipanti al concorso letterario indetto dall’Istituto con buoni per l’acquisto di materiale scolastico e numerosi gadget. Con un'iniziativa unica nel panorama scolastico del territorio, i docenti del settore socio-sanitario, supportati dal Dirigente scolastico Cosimo A. Strazzeri, hanno indetto un concorso dal titolo "Scrivo questa lettera al “me stesso” che sarò tra 10 anni", riservato a studenti di seconda e terza media, per spingerli a riflettere sul loro futuro, a sognare e a immaginare come perseguire i propri sogni. La risposta delle scuole è stata massiccia: sono state recapitate all'Istituto più di 150 lettere, su cui si è espressa una giuria composta da docenti e componenti del mondo dell'editoria locale.

Gli open day proseguiranno oggi, domenica 26 gennaio, dalle ore 10.30 alle 13.00.

Vincitori

1° Attimonelli Alessia - Scuola di provenienza “Dante Alighieri”

2° Tota Ilenia - Scuola di provenienza “E. Fermi”

3° Grillo Giada - Scuola di provenienza “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII” di Ruvo di Puglia

Menzioni speciali

1. Cannone Mariarosa per aver espresso il desiderio di un mondo migliore, sostenibile e pulito. - Scuola di provenienza “Vittorio Emanuele III” di Andria

2. Iacovelli Annachiara per aver espresso il desiderio di un mondo migliore, sostenibile e pulito. - Scuola di provenienza “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII” di Ruvo di Puglia

3. Campanale Mara per aver espresso il desiderio di un mondo migliore, sostenibile e pulito. - Scuola di provenienza “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII” di Ruvo di Puglia

4. Del Zio Giulia per l’uso di rime e figure retoriche di suono e significato - Scuola di provenienza “Vittorio Emanuele III” di Andria

5. Boccassini Antonio per l’originalità - Scuola di provenienza “Dante Alighieri” di Andria

6. Tursi Angelica per l’originalità e la passione espressa per la lettura - Scuola di provenienza “Vittorio Emanuele III” di Andria

7. Fortunato Gaia per la capacità di esprimere i sentimenti - Scuola di provenienza “Vittorio Emanuele III” di Andria

Lascia il tuo commento
commenti