Il provvedimento

La Giunta conferma la riduzione del 25% delle indennità di Sindaca e assessori

Le rimodulazioni saranno mantenute per tutta la durata del periodo previsto nel piano di riequilibrio, cioè il 2037

Politica
Andria sabato 17 aprile 2021
di Michele Lorusso
Giunta Bruno
Giunta Bruno © AndriaLive

Con propria deliberazione, la Giunta comunale di Andria ha confermato la riduzione delle indennità di Sindaca e assessori, così come previsto dal piano di riequilibrio finanziario la cui rimodulazione è stata approvata circa un mese fa con 30 voti favorevoli.

Le riduzioni saranno mantenute per tutta la durata del periodo previsto nel piano di riequilibrio, cioè il 2037 e che porterà un'economia per l'ente che dovrebbe servire per ripianare la grave situazione deficitaria dello stesso.

Pertanto le indennità saranno così ridotte: 

  • per la carica di Sindaco si passerà da 4.734,10 euro a 3.550,57 euro;
  • per l'incarico assessorile da 2.840,46 euro si passerà a 2.130,34 euro;
  • per il vice Sindaco dai 3.550,58 euro si passa a 2.130,34 euro;
  • per gli "assessori part time" si passerà da 1.420,23 euro a 1.065,17 euro.

Cifre al lordo delle imposte.

Anche al Consiglio comunale toccherà esprimersi, nella seduta di giovedì prossimo, su una proposta di riduzione dell'indennità per la carica di Presidente del Consiglio comunale e dei gettoni di presenza per i consiglieri comunali.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • sabino cannone ha scritto il 19 aprile 2021 alle 07:07 :

    E la cresta che fanno i dirigenti con il risultato d'obbiettivo(sic! ciòbbà?) con oltre il 20 % oltre lo stipendio, cioè per fare quello con cui vengono pagati quotidianamente?!?! Rispondi a sabino cannone

  • Matera vincenzo ha scritto il 19 aprile 2021 alle 04:28 :

    Bel gesto apprezzabile , considerato che il politico dovrebbe essere un volontario per eccellenza e quindi al servizio della comunita' come milioni di volontari senza alcuna retribuzione. inoltre per la questione di pagare "tutti" le tasse comunali,facendo un improbabile strappo sulla legge della privacy sarebbe interessante conoscere i nomi di coloro che non pagano e quindi gogna mediatica e aggiungo perche' no privarli di alcuni servizi comuni,un " invito " a fare il proprio dovere!!!!!vincenzo matera Rispondi a Matera vincenzo

  • MICHELE TEDESCO ha scritto il 18 aprile 2021 alle 09:37 :

    Va bene ridurre causa riequilibrio finanziario, però è necessario aumentare le entrate, affinché tale riequilibrio possa accorciare. Per questo serve un rilancio vero dell'ufficio tributi, con una guida professionale e rientro del personale spostato in altri uffici, formando gruppi di lavoro per singola tassa, con accertamenti e verifiche fatte dagli operatori, integrando e verificando quelli massivi fatti dalle macchine con programmi preordinati. Come sperimentato ed attuato a fine anni 90 e inizio 2000. Rispondi a MICHELE TEDESCO

  • inchesenso ha scritto il 18 aprile 2021 alle 09:08 :

    assessori part-time????? Rispondi a inchesenso

  • Osservatore ha scritto il 18 aprile 2021 alle 09:07 :

    Eh già, lo spirito di servizio.... Rispondi a Osservatore

  • Luca Tondolo ha scritto il 18 aprile 2021 alle 07:57 :

    È un segnale forte di grande senso delle istituzioni in un periodo di grandi difficoltà economiche del paese e della nostra città. Rispondi a Luca Tondolo

  • Leopoldo Quinto ha scritto il 17 aprile 2021 alle 15:32 :

    Il Sindaco e la Giunta riducono la loro remunerazione. Benissimo. Piano di riequilibrio però non significa riduzione delle tasse locali, nè aumento delle stesse. Significa che TUTTI, dico TUTTI dovrebbero pagare le loro! Temo che a molti in questo momento stiano fischiando le orecchie. Vero? Rispondi a Leopoldo Quinto

  • Salvo ha scritto il 17 aprile 2021 alle 13:18 :

    Si metta all ordine del giorno la riduzione della Tari per le attività che sono state chiuse forzatamente e che quindi non hanno prodotto rifiuti. Perché oltre al danno anche la beffa tra affitti tasse e altro da pagare senza guadagnare nulla prima che il malcontento degeneri (non dimenticarsi i tumulti degli anni '50). Rispondi a Salvo

  • Lopetuso michele ha scritto il 17 aprile 2021 alle 11:12 :

    Brava questa sindaca,si,ma non è cosi che si amministra una città. Lo vedete che i dipendenti del comune stanno senza dirigenti,senza tutele,minacce a destra e a manca. Responsabilità che non posso assumersi perché i dirigenti se ne fregano tanto i loro stipendi sono di 100 mila € l'anno a fronte dei 18000 mila € del dipendente. Sapete quando c'è ne freghiamo noi cittadini che voi vi siete tolti pochi spiccioli. Il comune sta andando a rottoli ed è sotto gli occhi di tutti e voi non ve ne accorgete. Anzi,continuate a fare regali a tutti senza farvi pagare affitti e concessioni,senza farvi avere soldi. Ed è così che volete farvi aggiustare le case comunali?! Rispondi a Lopetuso michele

  • Leone biancazzurro ha scritto il 17 aprile 2021 alle 10:09 :

    Bel gesto. Peccato che causa covid la mia attività con la perdita del 28% di fatturato non rientra nella mancia che lo Stato vuole aiutare le p.iva. Pazienza Rispondi a Leone biancazzurro

  • Aldo ha scritto il 17 aprile 2021 alle 09:57 :

    Non ci interessa quanto guadagnate, ma quanto e come amministrate la città. Smettetela con queste fesserie grilline e iniziate ad amministrare, perché finora solo tante ma tante chiacchiere abbiamo sentito. Rispondi a Aldo

  • Francesco Berardino ha scritto il 17 aprile 2021 alle 09:50 :

    E' poco ma è un segnale positivo, spero solo che nel piani riequilibrio finanziario sia previsto la riduzione delle tasse locali per i Cittadini che di base è il fattore3 più importante!!!!! Rispondi a Francesco Berardino