La nota dei consiglieri Fracchiolla (FI), Grumo (Lega), Barchetta (FdI) e Scamarcio e Civita (lista Scamarcio Sindaco)

Centrodestra: «Rispetto per i regolamenti e statuti comunali»

«Il misero bilancio dei primi 10 mesi dell’Amministrazione Bruno diventa miserrimo, anche per le ripetute violazioni Regolamentari e procedurali dell’Amministrazione, sempre più povera di contenuti»

Politica
Andria martedì 13 luglio 2021
di La Redazione
Fracchiolla
Fracchiolla © n.c.

«Il misero bilancio dei primi 10 mesi dell’Amministrazione Bruno diventa miserrimo, anche per le ripetute violazioni Regolamentari e procedurali dell’Amministrazione, sempre più povera di contenuti, prospettive e della nuova mentalità inclusiva, aperta e competente, sbandierata durante la campagna elettorale dal centro sinistra. La retorica delle tante, troppe parole non è stata seguita da fatti concludenti. Un parolaio magico, nel silenzio connivente del M5S, sempre più organici al sempre più dis-organico centro sinistra - commentano i consiglieri comunali di cdx Fracchiolla, Grumo, Barchetta, Scamarcio e Civita.

Nonostante le ripetute richieste di legalità, invocate invano dal centro destra, per leggerezza, pressapochismo e ignoranza, le ripetute e gravi violazioni dei Regolamenti comunali sono continuate in questi mesi. La realtà, purtroppo, è che la politica del bello, è diventata, ancora una volta, il bello della politica, per alcuni esponenti del centro sinistra che, senza conoscenze, competenze e a volte disponibilità, rivestono incarichi di responsabilità e assessorati molto delicati per la buona amministrazione e la rinascita della città.

La litania sull’emergenza pandemica, il sottodimensionamento del personale e la presunta “eredità scomoda del passato” devono lasciare il passo alla politica del fare e non (più) del lamentare, senza favoritismi o corsie preferenziali. 

Una breve sintesi del triste elenco delle inadempienze e dell’arroganza dell’amministrazione che piega regolamenti e procedure a suo piacimento e semplifica quanto considerato:

- Commissioni, cuore pulsante dell’iniziativa amministrativa, andate deserte per mancanza del raggiungimento del numero legale da parte della maggioranza (cfr lunedi 5 cm la prima Commissione sul rendiconto); a ciò si aggiungano Assessori, estensori preziosi dell’attività di governo, colpevolmente, regolarmente assenti, benchè regolarmente convocati; sedute iniziate in ritardo; esponenti della maggioranza che abbandonano la riunione anticipando il loro voto e altri, assenti per l’intera durata, che raggiugono l’assemblea solo al momento del voto;

- Riunioni dei capigruppo, inspiegabilmente, aperte a soggetti esterni, apparentemente (de)legittimati da deleghe non valide, che prendono parola, sine titulo (Cfr. riunione Capigruppo del 18 giugno che ha visto partecipare e relazionare sull’interramento della Ferrovia un esponente della lista civica Andria bene in comune) o che non calendarizzano proposte di delibera, poi inserite nell’ odg del successivo consiglio (Cfr transazione con ex dirigente del Comune discussa al Consiglio del 29 giugno, ad un giorno dalla scadenza) o, di contro, che non inseriscono in discussione interrogazioni benchè calendarizzate (Cfr interrogazione su gelate di Forza Italia (re)inserite al Consiglio del 26 maggio, non senza problemi, solo in seguito a sollecitazioni e con la forzatura di un odg aggiuntivo);

- Interrogazioni con risposte in aula non inserite nell’immediato consiglio successivo come da regolamento (Cfr. interrogazione su Fondi Unesco, di Forza Italia e sui mercati centro storico e rassegnazione dei posti, della Lega, non inserite nella discussione dello scorso Consiglio, benché presentate antecedentemente ad esso) a questo si aggiungano: gli assessori, deputati a rispondere, non presenti o che arrivano in ritardo o che rispondono da remoto, in soccorso del Sindaco in difficoltà (Cfr interrogazioni su Tributi locali 2015 e su fondi gelate 2017-2018, entrambe di Forza Italia);

- interrogazioni con risposta scritta (da dare entro 15 gg) giunte inesorabilmente incomplete e oltre il termine previsto e solo dietro ripetuti solleciti o peggio rimaste del tutto inevase (Cfr interrogazione scritta su gelate, di Forza Italia, ricevuta in forte ritardo, nonostante i quesiti fossero noti da mesi e cfr l’interrogazione scritta sulla presunta incompatibilità dell’Assessore ai lavori pubblici, presentata dai tre partiti di centro destra, che non ha ancora avuto risposta, nonostante siano abbondantemente decorsi i termini previsti);

- PEC a Sindaco e Assessori rimaste inevase (Cfr PEC contenente richiesta esenzione pagamento parcheggi per tutto il perdurare della zona rossa, inviate da Forza Italia, all’Assessore alla sicurezza);

- Il Presidente del Consiglio, troppo spesso dimentico della sua funzione di terzietà, che si lascia andare a commenti di parte, non richiesti e gestisce gli interventi e la loro durata a seconda del lato in cui siede il consigliere richiedente parola (Cfr ogni singolo Consiglio Comunale dalla data di insediamento ad oggi);

- documenti, anche di mole ingente, ricevuti, spesso, a poche ore dalla discussione in Consiglio (cfr piano di rientro) o documenti importanti, con evidenti ed inescusabili (finanche ammessi) “refusi” (cfr DUP allegato al bilancio di previsione);

- proposte di delibera spesso prive degli allegati indicati.
E l’elenco delle irregolarità di questa amministrazione potrebbe continuare. In conclusione, si chiede di restituire rigore e serietà alla funzione istituzionale del consiglio comunale e dei consiglieri, a quella dei capigruppo e dei componenti delle commissioni consiliari, siano essi appartenenti alla maggioranza o alle opposizioni, perché la forma spesso è sostanza e, se esistono dei Regolamenti e Statuti, questi vanno rispettati sempre e non ad intermittenza o convenienza».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lorenzo ha scritto il 20 luglio 2021 alle 05:15 :

    Ma fa così paura una donna preparata, colta, giovane e capace del centro destra? Avete ragione a dire che non c’entra nulla con il passato, Fracchiolla è brava e vi rode tanto che non stia con voi. E Giovanna ormai non l’ascolta più nessuno, neanche su FB e tra gli “intellettuali“ della sinistra. Che pena che fate con questi attacchi per delegittimare perché non sapete cosa rispondere A chi ricorda le vostre malefatte. La città con voi non si solleverà mai dall’ignoranza, dal malgoverno e dal sottosviluppo. Andate a lavorare e a studiare, capre! Rispondi a Lorenzo

  • Osservatore ha scritto il 14 luglio 2021 alle 12:45 :

    Rappresentazione già vista: da sempre opposizione denuncia la maggioranza del mancato rispetto del regolamento Rispondi a Osservatore

  • Giovanni Alicino ha scritto il 14 luglio 2021 alle 09:39 :

    Mi sembrano come gli inglesi che persa la partita gli rode il sedere. Pensate allo sfascio che ci avete portato Rispondi a Giovanni Alicino

    Riccardo ha scritto il 16 luglio 2021 alle 23:58 :

    I leoni da tastiera e i compagni dell’amministrazione Bruno invece dei cori da stadio e degli insulti personali, rispondano alle denunce dei fatti e delle malefatte con altri fatti. Dai rimborsi delle gelate agli avvisi Tari e Imu, dalle linee programmatiche imbarazzanti al disprezzo della democrazia e degli avversari, Il malgoverno è evidente è e scandaloso. E l’ospedale, neanche a dirlo, sembra finanziato e costruito dalla sinistra per la sinistra. I consiglieri e gli assessori della maggioranza Sempre più ignoranti, non interessati e muti studino i documenti. Rispondi a Riccardo

  • Marco Zingaro ha scritto il 14 luglio 2021 alle 08:06 :

    Fracchiolla la nuova Laura di Pilato di Andria Rispondi a Marco Zingaro

  • Alessandro Rendine ha scritto il 14 luglio 2021 alle 05:27 :

    C'è poco da commentare. Se quanto denunciato fosse vero, sarebbe solo la conferma del un ben noto motto "due pesi e due misure" che, per una ben identificata parte politica, è diventato un dogma. Rispondi a Alessandro Rendine

  • Don Chisciotte ha scritto il 13 luglio 2021 alle 23:06 :

    Da che pulpito viene la predica!!! Rispondi a Don Chisciotte

    Rendine Alessandro ha scritto il 14 luglio 2021 alle 09:45 :

    Ill.mo Don Chisciotte, il suo commento è emotivo e affatto esaustivo. Rispondi a Rendine Alessandro

  • Re giorgio ha scritto il 13 luglio 2021 alle 19:19 :

    una domanda: ma la Fracchiolla cosa c'entra con alcuni consiglieri di centrodestra che hanno malgovernato per 10 anni? Evidentemente serve far mettere la faccia a gente nuova, meno esperta e meno sgamata. Io consiglierei vivamente alla stessa di guardarsi bene dal condividere note con i suoi consiglieri di centrodestra. Rispondi a Re giorgio

  • Salvo ha scritto il 13 luglio 2021 alle 17:33 :

    Scusate l ignoranza ma il Rispetto dei regolamenti e statuti comunali e una cosa nuova appena entrata in vigore.....o è sempre esistita ?!!!!!!!!! Ma per piacere..... Rispondi a Salvo

  • Giuseppe I. ha scritto il 13 luglio 2021 alle 17:29 :

    Avete il rispetto che per anni avete avuto nei confronti dei cittadini andriesi, tartassati a più non posso e con bilanci non veritieri. Adesso di cosa cianciate.g Rispondi a Giuseppe I.

    Rendine Alessandro ha scritto il 14 luglio 2021 alle 09:43 :

    Ill.mo Giuseppe, il suo commento è meramente emotivo e affatto esaustivo. Rispondi a Rendine Alessandro