Le scuole coinvolte sono: l'Istituto comprensivo Mariano-Fermi, la Vittorio Emanuele III, la scuola Antonietta Inchingolo e la scuola Manzoni

Adeguamento e messa in sicurezza di palestre e aree gioco, candidati 4 progetti

La Sindaca: «Il risultato è stato, come sempre, frutto di collaborazione e impegno degli uffici, della abnegazione del personale che opera in estrema difficoltà»

Politica
Andria mercoledì 04 agosto 2021
di la redazione
Palestra
Palestra © AndriaLive

La Giunta Municipale ha deliberato ieri, su proposta dell'assessorato ai Lavori Pubblici, l'approvazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica di 4 scuole cittadine da candidare ai fondi del Ministero dell'Istruzione per “l'adeguamento funzionale e la messa in sicurezza impiantistica delle palestre, delle aree gioco, degli impianti sportivi adibiti ad uso didattico, delle mense scolastiche e relativo allestimento”. Le scuole coinvolte, per le il bando prevede un finanziamento di 350.000 euro per ciascuna di esse, sono l'Istituto comprensivo Mariano-Fermi, la Vittorio Emanuele III, la scuola Antonietta Inchingolo e la scuola Manzoni.

Le risorse previste nel bando del Miur sono relative al Pon Scuola 2014/23020-Asse II – Infrastrutture per l'istruzione.

«Abbiamo colto – spiega l'assessore ai lavori Pubblici, arch. Mario Loconte - un'altra opportunità di finanziamento per quattro scuole cittadine che consentiranno, in caso di assegnazione, di riqualificare le rispettive palestre con gli spazi esterni preposti alle attività sportive. L'obbiettivo del bando è quello di favorire l'uso delle strutture scolastiche anche oltre gli orari della didattica. In questa direzione, considerando i vari criteri del bando, tra cui il massimo punteggio per gli edifici particolarmente datati e le criticità sociali dei quartieri di riferimento, abbiamo puntato a dare una risposta a quattro scuole che necessitano di una riqualificazione visto il forte stato di degrado ed una risposta sociale a quartieri periferici senza escludere riferimenti anche per il centro cittadino. Siamo consapevoli che le risposte da dare sono tante e siamo a lavoro per questo».

«Il risultato - sottolinea la Sindaca, avv. Giovanna Bruno - è stato, come sempre, frutto di collaborazione e impegno degli uffici, della abnegazione del personale che opera in estrema difficoltà e del prezioso coordinamento del dirigente arch. Casieri».

Lascia il tuo commento
commenti