La nota del consigliere di centrosinistra

Prof. Fortunato: "Ho seri dubbi che si possa elaborare un piano di risanamento credibile"

"Maggioranza inadeguata a governare, figuriamoci a risanare il bilancio comunale!"

Politica
Andria giovedì 30 agosto 2018
di La Redazione
Consiglio comunale del 29 agosto 2018
Consiglio comunale del 29 agosto 2018 © AndriaLive

Ieri il consiglio comunale ha approvato il predissesto ovvero l'accesso al fondo di rotazione e il riequilibrio pluriennale di bilancio. Il disavanzo ammonta a circa 11 milioni di euro oltre a 43 milioni rinvenienti dal riaccertamento dei residui effettuato nel 2015 e rateizzati in 30 anni. Errori di previsione che hanno indotto inevitabilmente ad adottare la procedura di predissesto.

"Il centrosinistra aveva già lanciato l'allarme in tempi non sospetti - commenta il prof. Sabino Fortunato capogruppo consiliare di centrosinistra. Penso già alla precedente consiliatura da cui poi discende la sentenza della Corte dei Conti regionale del 2015, con cui sostanzialmente si rilevavano da una serie di criticità sul bilancio del 2012 che poi si sono ripetute in maniera continua anche nei bilanci successivi. Quest'amministrazione si è rivelata sorda e incapace ed oggi siamo in questa situazione di predissesto, anche se sono convinto che la situazione sia di vero e proprio dissesto.

Ho seri dubbi che si possa elaborare un piano di risanamento credibile. La proposta di predissesto proviene addirittura dal funzionario che tra l'altro aveva dato parere favorevole al bilancio di previsione ma che ora prende atto della necessità di correre ai ripari. Tenendo presente che il bilancio del comune di Andria si aggira attorno ai 70-80 milioni di euro - continua Fortunato - il "buco" creatosi copre abbondantemente quelle che sono le possibili entrate di un anno del bilancio comunale. Il piano di risanamento potrebbe durare vent'anni e potrà prevedere tagli delle spese ordinarie, aumento di tasse aumentato fino al massimo possibile. Ormai siamo di fronte ad una maggioranza sbrindellata che pretende di gestire il risanamento quando, probabilmente, non è neppure in grado di farlo il piano di risanamento. Una maggioranza che è stata incapace di governare per questi anni e quindi inadeguata a risanare il bilancio comunale".

Lascia il tuo commento
commenti