La nota del consigliere comunale e regionale

Piscina comunale, Marmo (FI): «Con proroga concessione abbiamo risolto criticità»

«Chiudere la piscina per settimane significa, per la pubblica amministrazione, dover affrontare spese maggiorate per la manutenzione prima della riapertura»

Politica
Andria martedì 11 settembre 2018
di La Redazione
nino marmo
nino marmo © n.c.

«Non si può privare la cittadinanza di un servizio come la piscina comunale, cosa che peraltro metterebbe a rischio anche decine di posti di lavoro. Per questo, ho ritenuto di presentare ieri, in Consiglio comunale ad Andria, un ordine del giorno per autorizzare la proroga all’attuale gestore della struttura fino a quando non sarà pronto il bando per il nuovo affidamento». Lo dichiara il consigliere regionale e comunale Nino Marmo di Forza Italia.

«La proroga tecnica –aggiunge- non è stata concessa dagli uffici e, quindi, la struttura è stata chiusa per qualche giorno. Una situazione che non poteva durare, non solo per non interrompere la fruizione del servizio da parte dei cittadini: infatti, oltre ai circa trenta dipendenti il cui posto di lavoro va tutelato prioritariamente, c’è anche la questione dei costi per la struttura. Chiudere la piscina per settimane significa, per la pubblica amministrazione, dover affrontare spese maggiorate per la manutenzione prima della riapertura. Così, -conclude Marmo- riteniamo di aver risolto la questione. Siamo soddisfatti a condizione che ora l’amministrazione faccia presto».

Lascia il tuo commento
commenti