La nota

Marmo scrive a Giorgino. Zinni: «Siamo all’accanimento terapeutico…»

«Di fronte ad un livello di scontro così alto, che si aspetta a togliere il disturbo? Giorgino, abbi un sussulto di dignità: dimettiti»

Politica
Andria giovedì 13 settembre 2018
di La Redazione
Sabino Zinni
Sabino Zinni © AndriaLive

Oggi la parte di maggioranza vicina a Giorgino ha avviato le procedure per licenziare l’ing. Felice Piscitelli, responsabile del settore Urbanistica, e della dott.ssa Cinzia Fornelli, responsabile del Settore Finanziario.

Subito dopo Nino Marmo e la parte di maggioranza vicina a lui hanno fatto sapere che“l’intento è chiaro: togliersi dai piedi chi ha osato rispettare la legge e tutti i richiami dei Revisori dei Conti, del Ministero dell’Economia e Finanze e soprattutto della Corte dei Conti, e non le disposizioni di chi continuava a gettare la polvere sotto il tappeto. Non potendo fare pizzichi si opta per i graffi che, non lo si dimentichi mai, lasciano ferite e segni indelebili”.

Netto il commento del consigliere regionale Sabino Zinni: «Ci risiamo: Andria ostaggio delle liti della maggioranza. Intanto c’è un piano di pre-dissesto che preparato e una città che muore.

Dunque, il Sindaco sapeva dell’allontanamento dei due dirigenti e ha taciuto con la sua stessa maggioranza, oltre che con l’opposizione e davanti all’intera Città. Gravissime le ripercussioni: chi gestirà ora il settore finanziario e chi redigerà il piano di rientro? Non è dato saperlo. Giorgino tace.

Mi chiedo solo, di fronte ad un livello di scontro così alto, che si aspetta a togliere il disturbo? Giorgino, abbi un sussulto di dignità: dimettiti. E se non lo fai tu che qualcuno stacchi la spina: diversamente è solo accanimento terapeutico verso una amministrazione che è malata e ha ormai encefalogramma piatto».


Lascia il tuo commento
commenti