La video intervista

Sibilia sulla Questura: «Non possiamo fare in un mese ciò che non è stato fatto in 15 anni»

«Mi auguro che entro il 2019 il cantiere sia ultimato». Intanto il 2 ottobre riunione al Ministro dell’Interno per fare il punto della situazione

Politica
Andria venerdì 28 settembre 2018
di Sabino Liso
Il sottosegretario Carlo Sibilia ad Andria
Il sottosegretario Carlo Sibilia ad Andria © AndriaLive

Questura e Sicurezza al centro dell’incontro svoltosi stamane a Palazzo di città alla presenza del Sottosegretario Carlo Sibilia.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle forze dell’Ordine del territorio, il Prefetto Emilio Dario Sensi, oltre al Sindaco di Andria, l’on. Giuseppe D’Ambrosio, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle e i sindaci di Margherita di Savoia, Canosa e il vicesindaco di Spinazzola.

Unanime la richiesta da parte delle autorità presenti di potenziamento delle Forze dell’Ordine sul territorio della sesta provincia pugliese, un territorio che come sottolineato dal nuovo dirigente del Commissariato di Andria, il dott. Bonato, è avvelenato dalla “criminalità pendolare”: malviventi che transitano dal foggiano e in particolare da Cerignola per venire a commettere reati predatori nelle nostre città. Il dirigente ha sottolineato l’annosa questione del fenomeno dei ladri di olive e, malgrado abbia posto attenzione sul fatto che sembrerebbero comunque in calo tutte le tipologie di reato, è di tutta evidenza che il territorio va attenzionato e, alle forze dell’ordine, vanno consegnati tutti gli strumenti atti a contrastare gli atti criminali e lavorare al meglio.

Il saluto del Sindaco Giorgino alle autorità e poi la richiesta al sottosegretario affinché si valuti il potenziamento di forme di finanziamento atte all’utilizzo di tutti quei beni confiscati alla criminalità.

Il sottosegretario all’Interno ha voluto poi fare un sopralluogo al cantiere di via Indipendenza dove, alla presenza dei giornalisti, ha dichiarato: «Questa provincia ha bisogno di capire che lo Stato c’è. La Questura è uno dei punti che dobbiamo assolutamente completare. Il 2 ottobre ci sarà una riunione al Ministro dell’Interno con una cabina di regia che vedrà tutti gli enti coinvolti per fare un altro confronto più approfondito perché credo che bisogna dire basta alle lungaggini. Non sarò sicuramente io a darvi una data che verrà disattesa ma sicuramente vogliamo aggiornare tutti i cittadini della Bat e fargli comprendere che c’è un’attenzione a 360 gradi per arrivare finalmente ad una conclusione del cantiere. Mi auguro che entro il 2019 la Questura sia ultimata. È del tutto evidente che non possiamo fare in un mese quello che non è stato fatto in 15 anni».

Il Sindaco Giorgino: «Il Sottosegretario Sibilia è stato informato su tutto l’iter burocratico e amministrativo. Occorre stanziare risorse per circa un milione e 100mila euro di cui 392 servono al Ministero per l’acquisto diretto delle forniture e 800 mila euro per il completamento degli impianti, dopodiché se vengono erogate queste risorse si può completare la Questura. Poi rimane aperta la questione relativa alla Polizia Stradale per la quale la stazione appaltante non è il Comune di Andria ma il Provveditorato alle Opere Pubbliche».

Lascia il tuo commento
commenti