Le dichiarazioni

Aumenti nido comunale Gabelli, Griner: «Tariffe a mio avviso non applicabili»

L'ex assessore al Bilancio lamenta il mancato passaggio in consiglio comunale per l'approvazione delle nuove tariffe, ragion per cui non sarebbero legittimate

Politica
Andria mercoledì 24 ottobre 2018
di Sabino Liso
Antonio Griner
Antonio Griner © AndriaLive

L'approvazione in Giunta, con delibera n. 131, delle nuove tariffe per la retta mensile e il servizio mensa del nido comunale "Gabelli", di cui già il nostro giornale si è occupato nella giornata di ieri, desta alcune perplessità. A sollevarle è il dott. Antonio Griner del Partito Democratico, esperto in Tributaria e già assessore al Bilancio nella giunta Zaccaro.

«Queste tariffe sono state modificate attraverso una delibera di giunta comunale - commenta Antonio Griner - . Come noi sappiamo le tariffe a domanda individuale vengono approvate dalla giunta comunale ma allegate al bilancio di previsione, che viene poi adottato e approvato definitivamente dal Consiglio Comunale». Griner rimarca il concetto che qualsiasi modifica adottata, anche in corso di anno, deve essere necessariamente deliberata dal consiglio comunale e in questo caso specifico non c'è stato nessun passaggio nella massima assise comunale.

«Il comune di Andria - continua Griner - poteva o approvarle e modificarle in sede di bilancio di previsione avvenuto ad aprile o, al massimo, qualora ci fossero i presupposti, poteva farlo entro i termini per i riequilibri di bilancio, vale a dire entro il 31 luglio o, come accaduto nella nostra città, entro il 29 agosto. Oggi siamo oltre qualsiasi termine per l'approvazione delle stesse quindi queste tariffe, a mio avviso, non sono applicabili».

Tariffe raddoppiate che entrerebbero in vigore a partire dal 1 novembre, così come da avviso comunicato ieri ai genitori dei piccoli. Un'operazione di Giunta che dunque desta sospetti e perplessità e che, siamo certi, non è destinata a chiudersi con buona pace dei genitori. Bisognerà capire ora quante famiglie accetteranno l'aumento dei costi del servizio e se le rette subiranno ulteriori modifiche sulla scorta del totale dei bambini, premesso che l'asilo Gabelli ne conta un totale di 60.



Lascia il tuo commento
commenti