La denuncia del consigliere comunale di Fronte Democratico

L'avv. Di Pilato denuncia l'ennesimo spreco: «Riscaldamento acceso a scuola durante le festività»

«Sto parlando della scuola dell’infanzia “Sorelle Agazzi” in via Catullo: posso capire che oggi, domani i termosifoni siano accesi per non far trovare le aule gelide, ma per tutta la durata della pausa festiva mi sembra esagerato»

Politica
Andria venerdì 04 gennaio 2019
di La Redazione
riscaldamento acceso nella scuola materna
riscaldamento acceso nella scuola materna "Sorelle Agazzi" © n.c.

«L’ennesimo spreco che va denunciato: durante gli scorsi giorni di festività natalizie, nel periodo in cui le scuole erano chiuse, in almeno una il riscaldamento ha continuato a funzionare anche in assenza del personale scolastico e dei piccoli alunni. Sto parlando della scuola dell’infanzia “Sorelle Agazzi” in via Catullo: posso capire che oggi, domani i termosifoni siano accesi per non far trovare le aule gelide, ma per tutta la durata della pausa dalle attività didattiche mi sembra davvero eccessivo - commenta il consigliere comunale, l'avv.to Lauda Di Pilato, Fronte Democratico -.

Come tutti ricorderanno, la gestione delle scuole dell’infanzia, primarie e medie è del comune: quanti soldi sono stati scialacquati in questa maniera? Ancor più grave se si pensa che siamo ormai in predissesto: altri soldi “buttati” invece di pagare i creditori che aspettano.

Chi risponde di questo danno alle finanze andriesi?»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • e.i. ha scritto il 04 gennaio 2019 alle 16:12 :

    Grazie della scoperta.Per fortuna si è anche lei accorta di questo. Sono stata , anni fa , membro del consiglio d'istituto. Anche la scuola materna Carella,(altro esempio) durante le festività natalizie e pasquali,il riscaldamento rimane sempre acceso. Mi recai all'epoca in comune per chiedere informazioni e la risposta è stata che il contratto di appalto con la ditta che gestisce gli impianti, comprende una sola accensione e uno spegnimento. Secondo voi rifare il contratto con 2 accensioni e due spegnimenti pur pagando qualcosina in più......il risparmio c'è a mio avviso. Questo andazzo va avanti da anni ormai e non solo da quest'ultima amministrazione.W lo spreco. Per non parlare degli uffici pubblici. Via Bari, si tengono le finestre aperte per il troppo caldo, non mi riferisco a quest. Rispondi a e.i.

  • riccardo zinfollino ha scritto il 04 gennaio 2019 alle 12:18 :

    direi il preside !!!!!! Rispondi a riccardo zinfollino