L'interpellanza

Cedimento asfalto sull'Andria-Trani: «Urgente effettuare verifiche tecniche ed amministrative»

Il consigliere prov.le Gennaro Lorusso presenta un'interpellanza per conoscere se gli uffici tecnici e legali della Provincia BAT abbiano già attivato tutte le procedure per accertare le cause del cedimento

Politica
Andria venerdì 01 febbraio 2019
di La Redazione
Cede l'asfalto sull'Andria-Trani: operai al lavoro
Cede l'asfalto sull'Andria-Trani: operai al lavoro © AndriaLive

Sul cedimento dell’asfalto avvenuto, mercoledì scorso, sulla strada provinciale Andria-Trani, interviene il consigliere provinciale l'avv. Gennaro Lorusso, eletto nelle file del centrodestra, il quale presenta un'interpellanza sull'accaduto presenta un'interpellanza urgente:

«Il cedimento improvviso di un tratto di strada Provinciale Andria – Trani, ha costretto la Polizia Provinciale a regolare il traffico al fine di consentire il riempimento e l’asfaltatura della parte di strada danneggiata. E' bene ricordare che la strada, lunga 5 chilometri, realizzata dall’impresa Matarrese ad un costo complessivo di circa 23 milioni di euro, è stata inaugurata il 9 agosto del 2017, poco più di un anno addietro.

È il caso, altresì, di ricordare che durante la realizzazione dell’opera già emersero difficoltà ed intoppi che fecero lievitare, attraverso varianti in corso d’opera, il prezzo della sua realizzazione. È ora necessario accertare le cause di detto cedimento stradale ed in particolare se l’opera, oggetto di appalto, realizzata dall’impresa appaltatrice presenti comunque difformità o vizi occulti su tutta l’arteria stradale.

È urgente effettuare tutte le verifiche tecniche ed amministrative al fine di constatare la corretta esecuzione (senza difetti e difformità) delle opere secondo le previsioni progettuali compiendo una verifica anche sui materiali (qualità e quantità) usati durante i lavori per accertare se il cedimento della strada sia stato causato dalla presenza di vizi o difformità occulti, non accertati in sede di collaudo».

Il consigliere prov.le, Lorusso, chiede dunque al Presidente della Provincia BAT, Avv. Nicola Giorgino, di conoscere se gli uffici tecnici e legali della Provincia BAT abbiano già attivato tutte le procedure per accertare le cause del cedimento stradale per poi procedere con azioni di responsabilità in danno, nei termini decadenziali e prescrizionali previsti per legge, nei confronti dell’impresa appaltatrice per la presenza di vizi e difformità occulti che dovessero interessare la realizzazione dell’opera.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Apollonia zagaria ha scritto il 01 febbraio 2019 alle 21:48 :

    Improvviso cedimento? MA se e' da prima di natale Che Era stato segnalato il problema da diversi automobilisti... Cosa si aspettava? Rispondi a Apollonia zagaria

  • Andrea ha scritto il 01 febbraio 2019 alle 11:23 :

    Gennaro chiedi all'ente se questi tecnici hanno percepito degli incentivi per quanto realizzato. Rispondi a Andrea

  • savino ha scritto il 01 febbraio 2019 alle 08:50 :

    alle parole fare seguire i fatti, non mollare la presa. Rispondi a savino

  • Giovanni Alicino ha scritto il 01 febbraio 2019 alle 08:01 :

    Pensiero intelligente. Si verifichi veramente. In altri paesi europei, 5 km. sarebbero costati di gran lunga inferiori. Rispondi a Giovanni Alicino