La nota dell’assessore all’ambiente

Del Giudice: «Ricostruzioni fantasiose della Di Bari, il Comune alla riunione regionale c’era»

«Una semplice telefonata avrebbe evitato un'altra brutta figura alla Consigliera»

Politica
Andria sabato 23 febbraio 2019
di La Redazione
Verbali riunione regionale
Verbali riunione regionale © nc

Una smentita di quanto dichiarato dalla consigliera regionale Grazia i Bari: così l’assessore all’ambiente Luigi lDel Giudice ricostruisce l’esatto svolgimento della riunione del 21 gennaio scorso, presso gli uffici regionali, in cui si discuteva delle discariche andriesi.

«In riferimento - scrive Del Giudice- alle ultime dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa, relative a "nuovi e celati" documenti portati alla luce dalla consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, che imperterrita continua a sprecare energie per una crociata il cui esito è scontato perché condiviso da tutti, è doveroso evidenziare che al contestato incontro del 21 gennaio u.s., Andria non solo era presente ma ha ricevuto l'implicita conferma di un maxifinanziamento, oltre a quello di circa sei milioni di euro già ottenuto, che il Settore Ambiente è stato abile e pronto ad intercettare per la chiusura e la bonifica della discarica di S. Nicola La Guardia.

A quel tavolo, squisitamente tecnico, (come, peraltro, facilmente si evince dal foglio firme) era stata premura del sottoscritto e del Dirigente del Settore destinare il Funzionario in posizione organizzativa del Settore Ambiente di Andria, data la natura gestionale delle decisioni assunte dalla Regione.

La convocazione, di cui si allega copia, distingueva per fasce orarie gli argomenti da discutere. Poiché di Andria si parlò in apertura, il nostro Funzionario, ricevute le necessarie informazioni ed esaurito l'argomento Andria, per ottimizzare la "trasferta", lasciava l'incontro per richiedere specifiche delucidazioni ad altri Uffici su ulteriori richieste di finanziamento che l'Amministrazione sta già mettendo in atto, a conferma di quanta cura abbia per “la tutela dell'Ambiente e per la salvaguardia della Salute dei cittadini l'attuale governo della Città”. Il Funzionario, quindi, non ebbe modo di sottoscrivere il foglio firme compilato a fine seduta.

Tanto è confermato con evidenza dal verbale stesso che tra gli assenti riporta solo il Comune di Manduria e non anche Andria (parte stranamente stralciata dal verbale riportato sui social); in quella data, infatti, furono convocati Comune di Andria, AGER, Comune di Vieste e Comune di Manduria. Ovviamente tutto è perfettamente riscontrabile chiedendo conferma i presenti.

Una semplice telefonata avrebbe evitato un'altra brutta figura alla Consigliera».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giovanni Alicino ha scritto il 24 febbraio 2019 alle 07:43 :

    Del Giudice, non giocate a guardie e ladri. La discarica è un problema serissimo. Datti da fare affinché non avvenga utilizzo. Datti una mossa anche x altri problemi inerente all'inquinamento. Rispondi a Giovanni Alicino

  • Leonebiancazzurro ha scritto il 23 febbraio 2019 alle 20:02 :

    Basta con sta storia della discarica. Ormai nessuno la vuole. Adesso stelline cambiate il disco. Avast. Rispondi a Leonebiancazzurro