La nota della consigliera regionale a margine del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Sibilia nella Bat, Di Bari (M5S): «Importante presenza dello Stato sul territorio»

On.le D'Ambrosio: «Avevamo preso un impegno di intervento immediato e lo abbiamo fatto»

Politica
Andria lunedì 29 luglio 2019
di la redazione
On. Sibilia ad Andria
On. Sibilia ad Andria © n.c.

«Finalmente i cittadini della Bat hanno percepito la presenza dello Stato in questo territorio sconvolto e finora dimenticato. Solo non sentendosi soli, possono avere il coraggio di denunciare. Per questo ringrazio il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia che, come promesso, ha convocato e presieduto in Prefettura il comitato di Sicurezza pubblico provinciale a Barletta». Così la consigliera del Movimento 5 Stelle Grazia Di Bari, che ha partecipato alla riunione straordinaria insieme al prefetto della Bat, Emilio Dario Sensi e ai rappresentanti della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, della Procura della Repubblica di Trani, della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, i vertici provinciali delle Forze di Polizia di Bari, il Sindaco di Canosa di Puglia ed il Sub Commissario Prefettizio del Comune di Andria Rachele Grandolfo.

«Siamo stati rassicurati dal sottosegretario su molte questioni che toccano le problematiche di Andria. La presenza dello Stato è fondamentale e si manifesta già con i primi provvedimenti: a breve - spiega la consigliera - sarà reso effettivo il piano di rinforzo estivo delle forze dell'ordine nel territorio della provincia di Barletta - Andria - Trani che prevede 20 unità per la polizia, 14 per i carabinieri e altre 12 per la Guardia di Finanza».

Alla riunione straordinaria sono stati valutati anche gli episodi criminosi occorsi a Canosa di Puglia, da ultimo l'esplosione di un ordigno ai danni di un esercizio commerciale nella notte tra il 25 ed il 26 luglio scorsi.

Al termine della riunione, la consigliera regionale Grazia Di Bari e il sindaco di Canosa Roberto Morra con l’onorevole Giuseppe D'Ambrosio e la senatrice Bruna Piarulli, hanno accompagnato il sottosegretario sui luoghi in cui si è svolta la prima sparatoria proprio per evidenziare il proprio impegno nel territorio a non lasciare soli i cittadini.

«Avevamo preso un impegno di intervento immediato e lo abbiamo fatto - ha commentato l'on.le Giuseppe D'Ambrosio - . Nella BAT ci saranno 20 nuove unità aggiuntive della Polizia di Stato, 15 dell’Arma dei Carabinieri e 12 della Guardia di Finanza. Pattugliamenti h 24 e mobilitazione delle unità antiterrorismo. Andria e tutta la BAT meritano attenzione ed azioni immediate.

Questo non basta ma è un primo passo, importante per tutti coloro che lavorano onestamente e lottano per una città e un paese migliore».



Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Leonebiancazzurro ha scritto il 29 luglio 2019 alle 21:25 :

    Abbiamo percepito la presenza dello Stato dopo il secondo omicidio. Vergognoso Rispondi a Leonebiancazzurro