L'aggiornamento

Amministrative, fumata nera per il candidato Sindaco del Pd

Non è servita nemmeno la venuta degli “alti cardinali” del partito, il segretario regionale Lacarra e quello provinciale Di Fazio, per sciogliere il nodo delle candidature

Politica
Andria giovedì 23 gennaio 2020
di la redazione
Sede cittadina del Pd
Sede cittadina del Pd © n.c.

L’ennesima riunione del conclave del Pd andriese si è conclusa con un’altra fumata nera. Non è servita nemmeno la venuta degli “alti cardinali” del partito, il segretario regionale Lacarra e quello provinciale Di Fazio, per sciogliere il nodo dell’individuazione del candidato Sindaco per le prossime amministrative.

Una riunione, quella di lunedì scorso, caratterizzata da una discussione non sulla strategia da adottare per provare ad arrivare almeno al ballottaggio della prossima tornata elettorale, ma sui peccati commessi in questi anni di opposizione da diversi esponenti locali del Pd che hanno relegato il partito a stampella dell’amministrazione di centrodestra.

I tempi stringono e i “cardinali” dovranno trovare un accordo per la fumata bianca se vogliono toccar palla durante la partita delle amministrative.

Nonostante l’ingarbugliata situazione incacrenitasi per veti personali, il segretario cittadino del Pd ha diffuso una nota dalla quale si trapela una “tranquillità mascherata”: «il partito democratico cittadino ha il coraggio di dare un grande segnale di discontinuità e, per tale motivo, nell’ultima riunione avutasi dinanzi al segretario regionale l’On. Marco Lacarra ed il dott. Pasquale Di Fazio, che ringraziamo, la segreteria cittadina, a mezzo del segretario, ha sottolineato e ribadito la necessità improrogabile di individuare donne, uomini e giovani capaci di costruire una nuova generazione di consiglieri comunali e scegliere un sindaco di nuova generazione.

I nostri 100.000 abitanti hanno bisogno di sentirsi guidati verso una rinascita economica - sociale e culturale con una nuova visione della vita in cui ogni abitante deve sentirsi un attore protagonista della comunità e del suo futuro. Pochi ma importanti punti di un programma politico-economico dovranno essere i temi sui quali confrontarsi con la nascente coalizione di centro-sinistra e con i nostri concittadini. Ai giovani della segreteria e a quelli presenti nell’ultima riunione vorrei rivolgere tutta la mia stima ed un sincero ringraziamento per avermi sollecitato a prendere decisioni di tale importanza e per il bene della comunità» ha concluso Vurchio.

Lascia il tuo commento
commenti