La proposta del gruppo di azione politica

I tesori dimenticati della dolina carsica del Gurgo

Scossa Civica: «Come gruppo ci impegniamo a sollecitare il Parco Nazionale dell’Alta Murgia affinché questa risorsa venga recuperata e valorizzata tramite percorsi in grado di collegarla a Castel del Monte»

Politica
Andria sabato 11 luglio 2020
di La Redazione
Il Gurgo, un patrimonio da valorizzare
Il Gurgo, un patrimonio da valorizzare © AndriaLive

Il gruppo di azione politica Scossa Civica esprime, in una nota, il rammarico «per la concezione che l'amministrazione cittadina ha dimostrato sul tema della valorizzazione del territorio.

Da anni, il Gurgo, la dolina carsica, presente nel nostro territorio, versa in condizione di assoluto abbandono.

Nel 2011, l’accesso è stato reso ulteriormente difficoltoso in seguito ad un’alluvione che ha distrutto le rampe d’ingresso.
Questo comporta una grave perdita per la nostra Città poiché restano sconosciute ai più la sua particolare conformazione geologica insieme alla fauna unica nel suo genere, nascosta al suo interno.

Eppure il Gurgo é la quarta dolina più grande di Puglia ed è un tassello insostituibile nel mosaico di lame ed altre emergenze geologiche e naturali che connettono il parco nazionale dell'Alta Murgia attraverso il territorio di Andria sino al mare».

Poi l'appello: «Come gruppo ci impegniamo a sollecitare il Parco Nazionale dell’Alta Murgia affinché questa risorsa venga recuperata e valorizzata tramite percorsi in grado di collegarla a Castel del Monte, al fine di restituire alla nostra Città, e non solo, la conoscenza del territorio, la meraviglia nascosta delle grotte naturali site a due passi da Andria.

Oggi questo non è ancora possibile perché sono restate inascoltate, soprattutto dalla passata amministrazione, le richieste provenienti dai movimenti ambientalisti. Insieme al Parco Nazionale dell’Alta Murgia il prossimo sindaco di centro sinistra dovrà necessariamente recuperare il tempo perduto».

Lascia il tuo commento
commenti