L'ultimatum

Doppia preferenza, interviene il Governo per sanare la legge elettorale pugliese

Il Governo nomina il commissario: è il prefetto di Bari, Antonia Bellomo​

Politica
Andria venerdì 31 luglio 2020
di La Redazione
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte © n.c.

Il governo nomina un commissario straordinario avente la funzione di provvedere "agli adempimenti strettamente conseguenti" per l'attuazione del decreto sulla doppia preferenza di genere nelle Regionali in Puglia. È quanto previsto dal testo del provvedimento varato nel Consiglio dei ministri. Per il ruolo di commissario è stato individuato il prefetto di Bari, Antonia Bellomo.

«Oggi abbiamo scritto una nuova pagina nella storia italiana dei diritti politici e, in particolare, dei diritti delle donne. Per la prima volta il Governo è intervenuto per adottare un decreto-legge che introduce nella legislazione della Regione Puglia il vincolo della doppia preferenza, offrendo a tutti gli elettori pugliesi la garanzia di poter scegliere, in occasione della prossima competizione elettorale, tra candidati di sesso diverso.

Per il Governo l’empowerment femminile è un imperativo morale, politico e giuridico - continua Conte -. Non siamo disposti a consentire ulteriori discriminazioni a carico delle donne. Questo vale anche per le altre Regioni che ancora non hanno adeguato i rispettivi sistemi elettorali al principio di parità di genere.

Rivolgiamo adesso un appello a tutte le forze parlamentari, senza distinzioni tra maggioranza e opposizioni: sarebbe davvero un bel segnale che il decreto-legge appena approvato dal Consiglio dei Ministri riunito in seduta straordinaria fosse convertito in legge all’unanimità dal Senato e dalla Camera dei Deputati».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 01 agosto 2020 alle 07:43 :

    Pur di imporre una legge che non aveva la maggioranza per essere votata ci hanno commissariato addirittura la Regione. Superpoteri alla Prefetta di Bari. Una ingerenza intollerabile del Governo per falsare le votazioni regionali. Chi dobbiamo ringraziare del fattaccio? Rispondi a Franco

    sabino cannone ha scritto il 02 agosto 2020 alle 08:29 :

    ..Non ti crucciar Caronte, vuol così co là dove si vuole e ciò che si puotè.." rispose Virgilio nel calmare Caronte, mentre accompagnava le anime al di là dl fiume per entrare nell'inferno "dantesco". Sig. Franco non si meravigli di più nulla, pensi che la Consulta o Corte Costituzionale abbia abdicato al suo ruolo di giudice delle leggi e quindi della ns Costituzione, chiedendo il parere e consiglio alla Corte europea sul diritto degli assegni e contributi familiari a tutti compresi gli immigrati dell'ultima ora, perchè riconosce superiore alla ns ordinamneto il diritto comunitario.Ma quarda un pò. Rispondi a sabino cannone