La lettera

Gli auguri di Don Ettore Lestingi alla neo Sindaca

«I colori della fascia siano un continuo richiamo all’ascolto di quelle che sono le speranze delle persone, alla fedeltà verso progettualità per una città a misura di uomo e all’attenzione e all’amore verso le fasce più deboli»

Politica
Andria venerdì 16 ottobre 2020
di la redazione
Veduta di Andria
Veduta di Andria © Michele Lorusso/AndriaLive

«Carissima Sindaca Giovanna,

tra le numerosissime voci che hanno composto il coro polifonico nella formulazione degli auguri per la fiducia che Andria ha riposto in te scegliendoti come Sindaca, desidero inserirmi anche io, in qualità di cittadino ma anche di Parroco di una Parrocchia di periferia.

Nel vedere la diretta della cerimonia di investitura, mentre ti si poneva sulle spalle la fascia tricolore, mi è venuta subito in mente l’espressione che troviamo in Isaia 22, 5, nella attesa della venuta del Messia: “Fascia dei suoi lombi sarà la giustizia, cintura dei suoi fianchi la fedeltà”. La fascia che dall’omero destro passa dal cuore fino ad arrivare alla parte lombare del tuo corpo ti faccia sentire ogni giorno il peso della responsabilità che ti è stata affidata e, al tempo stesso, abbia la leggerezza del giogo della libertà da ogni forma di compromesso. I colori della fascia siano un continuo richiamo all’ascolto di quelle che sono le speranze (verde) degli uomini, delle donne, dei giovani e dei ragazzi della nostra città; alla fedeltà (bianco) non tanto alle promesse elettorali quanto alla volontà di progettualità per una città più a misura di uomo; all’attenzione (rosso) e all’amore verso le fasce più deboli e fragili della nostra società.

Come Sindaca sarai chiamata anche tu a “fasciare le piaghe dei cuori spezzati”, con quella giustizia che non fa preferenze di persone o di categorie, ma che garantisca i diritti di tutti ad una vita dignitosa ,soprattutto di quanti rotolano sui marciapiedi dell’indifferenza.

E ricordati che sei la Sindaca di tutti e spero che con te e per te non ci siano più figli di un dio minore.

Auguri, carissima Giovanna e sentiti fasciata dall’affetto dei tuoi cittadini, meritandotelo».

Lascia il tuo commento
commenti