L'avviso

IMU 2021: la prima rata scade il 16 giugno

La seconda rata resta quella del 16 dicembre per il saldo. Confermate le aliquote del 2020

Andria giovedì 03 giugno 2021
di la redazione
Il manifesto
Il manifesto © n.c.

Il Settore Programmazione Economica Finanziaria – Servizio Tributi, informa che le scadenze per pagare l’IMU 2021, imposta municipale propria, restano quelle del 16 giugno per l’acconto e del 16 dicembre per il saldo.

Ricordiamo che la Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01 gennaio 2020 ha riorganizzato la tassazione comunale sugli immobili.

Infatti, con l’abrogazione della IUC, e quindi della TASI (sopravvive solo la TARI) il legislatore ha riformulato la disciplina dell’IMU 2020 in un unico testo normativo (contenuto nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160). La nuova IMU mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per l’abitazione principale. Non è più prevista, invece, l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE. Inoltre, a seguito dell’abrogazione della TASI non è più prevista la quota per l’inquilino. Per finalità di invarianza complessiva di gettito le nuove aliquote sono date dalla sommatoria di quelle applicabili in precedenza per IMU e TASI.

Per info ci si potrà collegare all'apposita sezione del sito internet del Comune di Andria oppure telefonando al seguente numero: 0883.290712 dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00,  PEC: tributi@cert.comune.andria.bt.it .

Lascia il tuo commento
commenti