Il programma

Giornata di prevenzione dei tumori del collo, «Prevenire è più facile che dire Otorinolaringoiatria»

Le iniziative della Asl della Bat

Andria lunedì 22 novembre 2021
di La Redazione
Medico
Medico © IVG.it

In occasione della Giornata di Prevenzione dei tumori del collo in programma in tutta Italia martedì 23 novembre, dalle 9 alle 17 negli spazi antistanti l’ingresso principale dell’Ospedale Dimiccoli di Barletta sarà allestito un stand informativo e di prima valutazione dei pazienti. 

L’accesso è libero e gratuito: il personale sanitario della unità operativa di Otorinolaringoiatria, diretta dal dottor Michele Barbara sarà a disposizione per informazioni e indicazioni di screening. 

Alle ore 10 saranno presenti Alessandro Delle Donne (Commissario straordinario della Asl Bt) e Michele Barbara (Direttore Unità operativa Complessa di Otorinolaringoiatria Barletta).  

I tumori della testa e del collo sono al settimo posto fra le neoplasie più comuni in Europa. In Italia, i tumori della testa-collo rappresentano il 3 per cento di tutti i tumori con un’incidenza di 18 nuovi casi l’anno ogni 100 mila abitanti e una tendenza all’incremento: i tumori del collo colpiscono più i maschi che le donne e l’incidenza aumenta con l’età a partire dai 50 anni. La sopravvivenza netta per questi tumori a 5 e 10 anni è, rispettivamente, del 57 e 48 per cento ed è fortemente influenzata dalla precocità della diagnosi.

Il 75 per cento dei carcinomi della testa e del collo è causato dal fumo di tabacco e dall’abuso alcolico con un effetto sinergico. Altri fattori scatenanti sono le esposizioni professionali (polveri di legno, lavorazioni del cuoio, amianto, nichel…), alcune infezioni virali quali il virus del papilloma umano (HPV) ed il virus di Epstein-Bar (EBV), l’esposizione a radiazioni ionizzanti e/o ad inquinanti atmosferici. Fattori favorenti possono essere anche alcune abitudini o comportamenti come una dieta povera di fibre vegetali e ricca di carni rosse, l’obesità e una scarsa igiene orale.

Nonostante la sua gravità e la crescente diffusione, c’è poca consapevolezza sociale del cancro della testa e del collo: la diagnosi precoce è invece fondamentale per garantire un tasso di sopravvivenza dell’80-90 per cento. 

Lo scopo della Giornata di Prevenzione in programma martedì 23 è proprio quello di sensibilizzare la popolazione su questo tema: “Saremo a disposizione dei cittadini e dei pazienti per offrire informazioni e per valutare situazioni particolari che possono necessitare di ulteriori approfondimenti – dice Michele Barbara – è davvero molto importante che aumenti la consapevolezza di queste importanti patologie tumorali che, se diagnosticate in fase precoce, possono essere curate con maggiore sicurezza”. 

“La nostra attenzione nei confronti delle patologie tumorali è sempre molto alta – dice Alessandro Delle Donne – informazione prevenzione e comunicazione diffusa sono strumenti utili a raggiungere un pubblico ampio e per sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione e di un corretto stile di vita”. 

Lascia il tuo commento
commenti