La nota

Gestione casi covid: accordo Regione-medici di medicina generale

“L’accordo di oggi consentirà alla popolazione pugliese di conoscere il percorso di assistenza e cura in caso di contagio”

Andria venerdì 07 gennaio 2022
di La Redazione
ccordo Regione-medici di medicina generale
ccordo Regione-medici di medicina generale © n.c.

È terminata poco fa una riunione tra Regione Puglia e sindacati dei medici di medicina generale (Fimmg, Smi e Snami) per arrivare a un protocollo d’intesa per la gestione dei casi Covid in Puglia.

“L’accordo di oggi è una buona notizia – dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – perché fa registrare un’armonia mai perduta tra Regione e parti sociali su un tema che deve vedere tutti uniti: la lotta contro la pandemia”.

Per il direttore del dipartimento salute, Vito Montanaro, “L’accordo di oggi consentirà alla popolazione pugliese di conoscere il percorso di assistenza e cura in caso di contagio da covid e conferma che i medici di medicina generale sono fondamentali nella lotta contro la pandemia”.

A seguito della riunione, è stato siglato un comunicato congiunto: “Oggi il Dipartimento della Salute ha condiviso con le OO.SS. rappresentative della medicina generale, nell’ambito del Comitato Permanente Regionale, un protocollo d’intesa per la gestione sul territorio regionale dell’emergenza da Covid 19 individuando i percorsi e le competenze dei diversi attori direttamente coinvolti. Tutti i soggetti con esito di test positivo da Covid 19, alla data del 11.01.2022, saranno gestiti direttamente dalle AA.SS.LL. anche attraverso attività di recall e di generazione di appuntamento per il test di accertamento di guarigione.

A far tempo dal 12.1.2022 i soggetti asintomatici che dovessero risultare positivi ad un test antigenico di III^ generazione o ad un test molecolare erogato dalle strutture autorizzate, ai fini del provvedimento di isolamento, di appuntamento per il tampone e del provvedimento di avvenuta guarigione, anche ai fini del green pass, saranno gestiti direttamente dalle AA.SSS.LL. con modalità e procedure automatizzate generate dalla piattaforma IRIS.

Solo per soggetti sintomatici e positivi, in conformità alle prescrizioni di cui al D.L. 229/2021, è prevista la presa in carico da parte dei MaP, che oltre alle normali attività già previste, genereranno la richiesta di tampone di controllo ai fini del provvedimento di guarigione.

La registrazione da parte dell’erogatore di un esito di test negativo del tampone comporta automaticamente l’alimentazione della banca dati per rilascio del green pass.

Le OO.SS.  Firmatarie esprimono soddisfazione per la sottoscrizione del protocollo operativo che nel porsi come obiettivo  quello di dare risposte ai cittadini pugliesi,  consentirà ai medici di assistenza primaria  di   gestire al meglio la fase  clinica della malattia consolidando il rapporto di fiducia medico paziente”.

Lascia il tuo commento
commenti