L'aggiornamento

Arpal Puglia, salute e sicurezza nei centri per l'impiego

Il Commissario straordinario Cassano: «Verranno approntate barriere di protezione in plexiglas e assicurata sanificazione periodica e pulizia profonda oltre che cambio di filtri per i condizionatori»

Andria venerdì 03 luglio 2020
di la redazione
Centro per l'impiego
Centro per l'impiego © n.c.

Dopo tre tavoli con le Organizzazioni sindacali FPCGIL, CISL FP e UILFPL, l'Arpal Puglia ha raggiunto un accordo sul protocollo “Salute e Sicurezza”, opportunamente integrato secondo quanto richiesto dalle parti sociali , e si è dato avvio ad un servizio di guardiania, per ora riservata a sette centri per l’Impiego con maggiore affluenza, ma con la possibilità di allargarla anche ad altri sportelli dove c’è carenza di personale e rischi di possibili spiacevoli episodi.

«Si tratta di un servizio a tutela di lavoratori e utenti che sarà disponibile entro un paio di settimane. L’integrazione al protocollo originale ha comportato anche la possibilità di una organizzazione con accessi contingentati tramite prenotazione telefonica o mail, relativamente al personale presente in servizio e agli spazi disponibili. Verranno approntate barriere di protezione in plexiglas e assicurata sanificazione periodica e pulizia profonda oltre che cambio di filtri per i condizionatori. Insomma una nuova organizzazione sicuramente più dinamica e confacente ai tempi che stiamo attraversando, che sarà opportunamente pubblicizzata per sensibilizzare gli utenti» sottolinea il commissario straordinario di Arpal Puglia, Massimo Cassano.

Il monitoraggio e la verifica dell’andamento di quanto condiviso sarà seguito da un comitato paritetico permanente, che si riunita periodicamente per perfezionare, nel caso, le misure adottate.

Lascia il tuo commento
commenti