I dettagli

Armonie e connessioni, la pianista andriese Angela Tursi pubblica un nuovo album

L’arpa e il piano interagiscono fra loro come due ballerini di tango, creando un dialogo di domande e risposte, fino a incontrarsi nella parte finale in un unico accordo

Spettacolo
Andria martedì 03 maggio 2022
di La Redazione
Angela Tursi e Susanna Curci
Angela Tursi e Susanna Curci © Vito Campanelli

Prosegue senza soste il viaggio nella musica e nell'armonia della pianista andriese Angela Tursi: "Sans fil” è un progetto che nasce dalla mente e dal desiderio di Angela e dall’arpista tarantina Susanna Curci, due musiciste con una solida formazione classica alle spalle unite dalla curiosità e dal piacere di conoscere, sperimentare, contaminare le proprie esperienze con diversi generi artistici e musicali. Il duo prende vita nel 2018 nelle aule del Conservatorio Nino Rota di Monopoli e si concretizza con la pubblicazione dell’album “Connessioni” per l’etichetta internazionale con base a Torino Inri Classic nata dalla collaborazione tra INRI e Warner Music Italy.

Connessioni, al plurale, perché molteplici sono i collegamenti e i livelli di lettura a cui le due autrici hanno voluto dare rilievo. Intanto, su un piano concreto e quasi letterale, si fa riferimento alla connessione internet, strumento indispensabile per realizzare l’album nato durante il periodo del lockdown. Il secondo rimando importante riguarda la “connessione” umana tra le due musiciste e infine un livello di lettura più profondo, relativo alle infinite connessioni che l’essere umano intesse continuamente attraverso la sua relazione con la natura, l’arte e la spiritualità.

L’album si compone di 8 pezzi: Luce, Promenade, Sul Ruscello, Crystal, Notturno Invernale, The clock, Prayer e Pasión. Di quest’ultimo, il video musicale porta la firma di Daniele Bernabei. L’arpa e il piano interagiscono fra loro come due ballerini di tango, creando un dialogo di domande e risposte, fino a incontrarsi nella parte finale in un unico accordo.  

Il lavoro audiovisivo conduce lo spettatore nel viaggio delle “connessioni” con una particolare attenzione alla figura del “Maestro” pronto ad aiutare e far crescere la sua allieva.

Gli 8 pezzi strumentali che compongono “Connessioni” vogliono riportare in luce il reale significato del sentirsi connessi e di aiutarsi l’un l’altro specialmente in questi tempi così bui e difficili.

Angela Tursi è un'artista in perenne movimento, trasferitasi a Londra già nel 2018: nel 2015 ha conseguito la laurea in Pianoforte Classico presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari e nel 2018 ha conseguito la laurea in Musica Jazz presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli sotto la guida del maestro Gianni Lenoci. 

A Maggio 2018 ha pubblicato il suo primo album "Blue Paintings" basato sulla connessione tra il colore blu e la musica ed ispirato al libro “Lo spirituale nell’arte" del pittore russo W. Kandinsky.

Esibizioni in tutta Europa: ha suonato per Piano Lab Festival a Martina Franca, Open Piano, Libreria Feltrinelli a Milano, Oceania Exhibition presso la Royal Academy of Arts, Piano Day presso Shoreditch Treehouse, Play Piano for the Planet e The Swiss Church, Covent Garden a Londra. Non solo pianista, anche cantante: si è infatti esibita con diverse formazioni corali presso Casa de Musica a Porto, Auditorium Parco della Musica a Roma, Elbphilharmonie ad Amburgo, Royal Court Theatre a Londra, National Concert Hall a Dublino, Casa del Jazz a Roma. 

Tra le varie collaborazioni, ha cantato per Matthew Herbert e la Brexit Big Band e per il tour Londinese di Hugh Jackman. Ha lavorato a numerosi progetti con la compositrice e direttrice di coro Esmeralda Conde Ruiz. 

Tra gli ultimi lavori compositivi, ha collaborato alla realizzazione delle musiche per cortometraggi realizzati da ScreenJam Productions tra cui Hannah & I e Life After Death.

A febbraio scorso ha presentato il singolo “Pure Love” presso la libreria “Feltrinelli” a Milano. Il videoclip di “Pure love” è stato selezionato da vari Film Festival Britannici e ha ottenuto il secondo premio per la categoria “Audience Award” presso il Brightons Rocks Film Festival. 

Amcora, nel 2020 la fatica della giovane musicista intitolata “Journey” e oggi "Sans fils", che la proietta ancora una volta tra i talenti più virtuosi della nostra città. 

 

Lascia il tuo commento
commenti