Il Santuario SS Salvatore e il Gurgo

Un'oasi di pace a pochi passi dal caos della città

Nicola Loconte Ad alta quota
Andria - venerdì 22 febbraio 2019
il Santuario SS Salvatore e il Gurgo
il Santuario SS Salvatore e il Gurgo © Nicola Loconte

A circa 3 chilometri da Andria, nei pressi della strada provinciale 231, sorge, immerso tra il verde degli ulivi, il Santuario del SS. Salvatore, in un contesto che rappresenta plasticamente un’oasi di pace.

Pochi metri più in là, possiamo ammirare il Gurgo, una delle doline carsiche più grandi della Puglia. Si tratta di una depressione del terreno generata dall’azione erosiva dell’acqua su rocce calcaree, sul cui fondo si trova un inghiottitoio naturale per le acque piovane (da qui il termine “gurgo”, ossia gorgo, vortice). All’interno del perimetro di 800 metri di questo ellisse naturale si trovano nove grotte, alcune delle quali utilizzate in passato con fini di culto o come riparo per le greggi. Le grotte, oltre alle numerose specie vegetali e animali che lo abitano, fanno del Gurgo un’importante oasi naturale resa fruibile dal 2009 grazie al Corpo Forestale dello Stato e alla Pro Loco di Andria.

Oggi abbiamo la possibilità di innamorarci di uno dei paesaggi più suggestivi del territorio andriese, ammirandolo da una prospettiva unica, quella che solo volando si può ottenere.

Altri articoli
Gli articoli più letti