Risveglia il pigrone dentro te!

Utilizza il tuo tempo contro ogni scusa

Rosa Tortora Benessere InEquilibrio
Andria - venerdì 01 marzo 2019
pigrizia
pigrizia © n.c.

L’attività fisica è importante per il mantenimento delle attività cerebrali e, guarda caso, i benefici sono direttamente proporzionali allo sforzo: quello che semini raccogli. Questo vale sia per la risposta dell’organismo che per quella del cervello, oltre che per il rafforzamento del carattere che avviene grazie al cambio di abitudini di vita.

Ma per la maggior parte delle persone la maggior difficoltà è proprio vincere l’inerzia dei primi passi. Da dove iniziare?

Ma io non ho tempo!!! Quante volte hai detto questa frase?

Le migliori 5 scuse che supportano questa frase sono:

1. Ho un lavoro troppo impegnativo.

2. Ho una famiglia da accudire.

3. La palestra è fuori mano

4. Non ho 1 ore al giorno tutta per me.

5. Ho un bimbo piccolo.

Ora proviamo ad analizzare e ad abbattere queste 5 scuse che fino ad oggi ci autoconvincono che non abbiamo tempo e vediamo come non sono più degli ostacoli.

1. Di fatto, le statistiche dimostrano che il 90% delle persone molto impegnate lavorativamente e ritenute “persone di successo” ha una metodica cura della propria salute e si allena con regolarità. Quindi se hai l’abitudine di organizzare la tua vita professionale, trasferiscila anche alla tua vita personale.

2. Il fatto che la tua famiglia comprenda anche bimbi piccoli, non la rende un organismo problematico, a meno che tu non la percepisca come tale.

3. Ammettiamo che la palestra più vicina a casa tua o al luogo di lavoro sia comunque lontana, che questo implichi del tempo morto per l’andata e per il ritorno, e che aggiungere questo al tempo da calcolare per l’allenamento è proprio improponibile. Lo sai che esiste la possibilità di avere ottimi risultati anche con routine di allenamento che prevedono l’utilizzo dell’esclusivo corpo libero? Esatto! Il tuo corpo è la tua palestra e solo con quello puoi già fare tantissimo!

4. Sono diversi anni che gli studi di fisiologia indirizzati all’analisi dei risultati di allenamento hanno dimostrato l’efficacia degli allenamenti brevi e intensi. Il concetto di “breve” riguarda sessioni tra i 20 e i 30 minuti.

5. Nessuno può mettere in dubbio il fatto che la mamma e il papà di un bimbo piccolo abbiano una vita piuttosto intensa, un sacco di novità e di imprevisti a cui stare dietro. Questo non significa però che non possano trovare quei famosi 20-30 minuti per ricavarsi uno spazio personale, eventualmente organizzando i turni con cui accudire il proprio piccolo. Indubbiamente ci sarà una stanchezza fisica superiore e una motivazione più labile, perché le notti insonni, i mille dubbi della genitorialità e la fatica di riequilibrare la routine famigliare si fanno sentire. Ma, proprio per queste ragioni, è necessario essere in forma, emotivamente e fisicamente.

Visto?

Anche se non hai tempo, quel tempo lo puoi ricavare.

Esiste sempre il tempo per ciò che è fondamentale, importante, prezioso.

E la tua salute lo è, senza ombra di dubbio!

Come dico sempre, le scuse non sono altro che fatti reali della nostra mente.

Altri articoli
Gli articoli più letti