Dalla Murgia al mare. Sistema di sviluppo turistico

Da dove Andria può ricominciare?

Andria - venerdì 21 giugno 2019
Castel del Monte
Castel del Monte © AndriaLive

La domanda che più mi sento rivolgere in questi giorni di smarrimento è: da dove Andria può ricominciare? Una comunità senza guida e senza rappresentanza può diventare subito senza speranza. Soldi, risorse, energie ce ne sono, ma sono disperse. Questo è un esempio di iniziativa che si potrebbe avviare subito da parte di una istituzione seria, senza spendere un euro:

Chi siamo
Insieme, Comune e operatori economici nei settori turismo, ristorazione, ricettività, ambiente, comunicazione e promozione, agroalimentare, operatori culturali e della formazione, start up tecnologiche e digitali del territorio attorno a Castel del Monte. Ognuno ha una idea, che stenta a diventare progetto, una ambizione e tanta voglia di mettersi in gioco, ma si scontra contro la frammentazione, la solitudine verso le istituzioni, la insicurezza di luoghi e attività, la incertezza del futuro.

Vogliamo andare oltre, reagire, progettare, investire, lavorare per questa terra magnifica solcata da troppa indifferenza. Vogliamo che i nostri ragazzi migliori abbiano chances, risorse, opportunità perché le loro idee e professionalità, possano concretizzarsi.

Realizzare un progetto strategico attorno al simbolo del territorio, Castel del Monte, valorizzando storia, ambiente, cultura materiale, luoghi idee e persone: un progetto che si avvalga di risorse private, faccia da attrazione di investimenti, intercetti risorse pubbliche per lo sviluppo dell’ambiente, metta a regime le risorse della intelligenza e della comunità.

1. La nostra visione
Il territorio ha una enorme potenzialità e attrattiva. Lo dimostrano i flussi interminabili di visitatori, gli eventi, la rete di micro iniziative, la meraviglia dei turisti davanti alle nostre bellezze; ognuno di noi sperimenta ciò, insieme alla consapevolezza dei limiti.

Infatti non abbiano un sistema territorio che attrae, che si promuove, che accoglie in sicurezza e con cura; siamo consapevoli che il turismo è un sistema, e il sistema promuove lo sviluppo e le opportunità per ognuno. Laddove il turismo invece non è solo un sistema, non dà sviluppo, non fa crescere le opportunità non mette a frutto i valori materiali, ambientali, e storici.

Non abbiamo colto ancor in pieno le opportunità legate alla destinazione Puglia, pur avendone tutte le potenzialità: territorio intatto della Murgia, rete di città, vicinanza al mare, storia e cultura, clima e ambiente favorevoli, food destination tra le migliori al mondo.

Dominante è il tema della sicurezza nelle campagne, nelle attività, nei servizi: c’è un bisogno vitale che questa terra sia percepita come sicura e accogliente, e non è ancora così.

Si può aprire uno scenario importante se teniamo tutto connesso; dagli investimenti alla sicurezza, alla promozione, alla difesa ambientale, al paniere/brand delle eccellenze territoriali, alla formazione e al coinvolgimento dei visitatori nelle esperienze della nostra cultura materiale, facendo del territorio una destinazione di benessere, cultura, esperienza, relax.

2. Cosa vogliamo fare
Per diventare concreto, questo contesto deve costituirsi in progetto, gestione, marketing, sicurezza, accoglienza, regole comuni, realizzazione di investimenti, infrastrutture, servizi, e avvalersi di un team gestionale espressione dei reali players in campo.

Sono disponibili, e inutilizzati, vari strumenti di aiuto e sostegno che possono mobilitare risorse, e anche promuovere coordinamento, coesione e valorizzazione delle nostre energie: Contratto di sviluppo turismo, intese regionali, sostegno alla innovazione e marketing territoriale, ecc. Con tali supporti possiamo sostenere un programma con queste azioni:

  • investimenti in corso e stimoli nuovi;
  • partnership con privati;
  • sistema della sicurezza per il territorio e i siti culturali e ambientali;
  • infrastrutture sostenibili, centri visite, tecnologia applicata ai beni e all’ambiente;
  • rete di mobilità sostenibile e servizi di accoglienza, trasporti e fruizione turistica;
  • formazione, testimonianze ed educational della nostra cultura materiale e food destination;
  • marketing territoriale, brand del territorio, marketing delle eccellenze produttive;
  • attrazione di investimenti esterni;
  • sistema di gestione del sistema turistico locale e collaborazione tra i players.
  • Alcune imprese rappresentano il nucleo promotore del progetto, verso la costituzione di una rete di imprese per lo sviluppo turistico. Il parco dell’Alta Murgia può farsi soggetto pubblico coordinatore ed attuatore dello studio di fattibilità, coinvolgendo la Regione e i comuni limitrofi. Una call nazionale può individuare partners finanziari privati per gli investimenti e il marketing; elaboreremo, con il sostegno dei players istituzionali del territorio, documenti di pre-fattibilità per istruire il programma e i vari progetti candidabili alle misure di sostegno.

    L’elemento costitutivo della nostra visione è il coinvolgimento degli attori locali e delle intelligenze, in un sistema di ambiti concentrici che parta dal Castel del Monte e si estenda al territorio.

    Lascia il tuo commento
    commenti
    Altri articoli
    Gli articoli più letti