"Il treno dei bambini"

Viola Ardone – Einaudi Editore

Gabriella D'avanzo Libri...amoci
Andria - venerdì 15 novembre 2019
la copertina del libro
la copertina del libro © n.c.

Amerigo, il protagonista di queste pagine profondamente ancorate alla nostra realtà anche se ambientate nel lontano 1946. È uno di quei bambini scelti, grazie ad un esperimento del Partito Comunista, per trascorrere del tempo con le famiglie del nord Italia, al fine di alleviarne almeno temporaneamente i disagi dovuti a una condizione di estrema povertà.

Spiare le scarpe della gente è il suo gioco preferito. Amerigo cammina tranquillo dietro sua madre, Antonietta, donne di poche parole. “Scarpa sana, punto vinto, scarpa rotta, punto perso. Le sue, di scarpe non gli permettono di camminare dritto, perché di seconda mano e sempre un po' più grandi del suo numero. Il papà partito per l’America a cercar fortuna.

Scarpe rotte ma tanti amici che lo chiamano Nobèl perché parla tanto e conosce tante cose. Ben presto, però, Amerigo lascia il suo rione Napoletano e sale su un treno. Assieme a migliaia di altri bambini meridionali attraverserà l’intera penisola e trascorrerà alcuni mesi in una famiglia del Nord.

Attraverso gli sguardi ingenui di un bambino di sette anni e la furbizia di un bambino dei vicoli, Amerigo presenta al lettore un Italia che si rialza dopo la guerra e ci racconta una storia commovente, quella di una separazione che sembra inevitabile per crescere. Il suo cuore a metà, il suo cognome, Speranza. Amerigo e la speranza di una vita migliore e Benvenuti è il cognome della famiglia che lo accoglie. Ed è proprio il tema dell’accoglienza ad essere centrale in queste pagine. Un tema di grande attualità che racconta il dramma dell’abbandono della terra d’origine e degli affetti, il ricordo della terra Madre e la consapevolezza che certe decisioni possono cambiare per sempre la nostra vita.

“A volte dobbiamo rinunciare a tutto, persino all’amore di una madre, per scoprire il nostro destino…”

Buona lettura!

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti