estEtica

Variazioni su temi simili ma difformi

Mirella Caldarone Punto di vista
Andria - venerdì 03 luglio 2020
Rivestimenti case singole
Rivestimenti case singole © Mirella Caldarone

Una casa è la pelle che abitiamo.

Come tatuaggi, vi iscriviamo a chiare lettere una differenziazione, attuiamo una distinzione.

È come migliorare la bellezza del corpo con massaggi, trattamenti, chirurgia estetica.

Più che in altri luoghi, qui da noi, negli anni di espansione economica in cui la casa ce la si costruiva singolarmente, l’abitazione è stata l’estensione del lessico familiare.

Ogni fabbricato presenta caratteri esterni distintivi, specificità che distinguono e separano case della stessa natura.

Il rivestimento contiene e protegge lo scrigno della vita che si svolge all’interno. Le finitezze sviluppano facoltà estetiche che concernono il sentimento del bello, spesso soltanto soggettivo.

Questa estetica diventa la percezione condivisa del legame con il nostro ambiente. E la capacità di compiere azioni capaci di mantenere equilibrato e riconoscibile quel legame, è l’etica esercitata nel periodo storico in cui, con la costruzione della propria dimora, si apponeva un sigillo di perenne presenza all’interno della comunità.

Variazioni su temi simili ma difformi.

Cammino per i quartieri popolari e porto via con me pezzi di estEtica che diventano unica trama.

Le immagini si posso combinare all’infinito: ciò che non cambia è il sapore del tempo in cui la trama è stata intessuta.

Lascia il tuo commento
commenti