Ripartiamo dalle Primarie

Una carrellata di voci. Sono urla gentili ed innocenti, cariche di umanità. Tutti insieme, quei fogli appaiono come dei girotondi e sembra di vederli, i bambini, tenersi per mano, quasi a difesa dell’amata scuola

Mirella Caldarone Punto di vista
Andria - venerdì 08 gennaio 2021
Ripartiamo dalle Primarie
Ripartiamo dalle Primarie © Mirella Caldarone

Periferia. Strade che mostrano stralci di campagna residuale, testimone di un passato neanche molto lontano.

Le scuole sono chiuse, forse ancora per poco. Eppure i cancelli della Scuola Primaria di Stato Direzione didattica 4° circolo “Antonio Mariano” sono animati da mille presenze. Fuori dal perimetro di ferro, appesi a dei fili rossi, sono inanellati tantissimi fogli plastificati. Sembrano merletti e sono realizzati con le parole e con i disegni degli scolari.

Una carrellata di voci. Sono urla gentili ed innocenti, cariche di umanità. Tutti insieme, quei fogli appaiono come dei girotondi e sembra di vederli, i bambini, tenersi per mano, quasi a difesa dell’amata scuola.

Disegni bellissimi e pensieri scritti che resistono alla pioggia e si offrono ai passanti per fare eco.

“Il Covid ci ha tolto la possibilità di frequentare la scuola, vedere e abbracciare i nostri compagni, nonni zii e cugini. Questo Natale sarà molto particolare: anche se è la cosa più bella, pensare di non poter abbracciare nessuno mette tristezza. Io confido in te, Gesù Bambino.

Caro Gesù Bambino, io sono Sofia. Per quest’anno non voglio regali costosi ma ti prego di far stare bene tutte le persone. E spero che le mie preghiere vengono ascoltate e possiamo abbracciarci al più presto possibile. E di svegliarci da lassù per un mondo migliore.

Caro Gesù Bambino per questo Natale vorrei da te che fai guarire tutte le persone malate di Covid e fai finire questa pandemia perché voglio tornare a scuola.

Caro Gesù questo Natale vorrei tanto chiederti di portarti via questo maledetto virus così posso ritornare a scuola da tutti i miei compagni e finalmente riabbracciare tutte le persone a cui voglio bene”

Voci bianche per una preghiera collettiva. Una trama di speranza. Un bell’augurio per cominciare il nuovo anno.

Ripartiamo dalle Primarie!

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti