L'allenatore presentato a tifosi e stampa si è detto entusiasta di cominciare questa avventura

Ecco Giancarlo Favarin: «Uniti possiamo fare un grande campionato»

Presentata anche la campagna abbonamenti

Calcio
Andria mercoledì 16 luglio 2014
di Francesco Conversano
Presentazione Giancarlo Favarin
Presentazione Giancarlo Favarin © Andrialive.it

Che fosse un allenatore carismatico Giancarlo Favarin, questo lo si sapeva. 

Sarà stato per questo che la società azzurra ha scelto lui per ereditare il testimone da Nicola Ragno e condurre la squadra in questa prima avventura di serie D. Campionato ostico come lui stesso l'ha definito, ma che la Fidelis dovrà affrontare da protagonista: «Sono contento di essere ad Andria. Questa è una piazza con stimoli e sono sicuro che con l'apporto di tutti, faremo un campionato di buon livello».

Tecnico navigato dicevamo, Favarin ha ottenuto ottimi risultati nella sua carriera. Il 55enne pisano. ha militato tanti anni in serie D, partendo da Fucecchio , nella stagione, '96/'97, conquistando un 8° posto. Poi Cecina, Castelnuovo Garfagnana e  Carrara.

L'anno più importante per Favarin forse, è stato il 2008/2009, quando ha condotto la Lucchese Calcio dalla Serie D alla C1 in due anni. L'ultima sua esperienza si è consumata lo scorso anno a Bisceglie, dove è stato esonerato nel mese di marzo.

«Mi auguro di poter rimanere il più a lungo possibile ad Andria. Promesse non ne faccio, ma la società si sta impegnando per fare una squadra all'altezza. Ci vorrà l'aiuto di tutti per fare un grande campionato. Voglio giocatori motivati, che diano tutto per la maglia». 

Alla conferenza è intervenuto anche il DS Vincenzo De Santis il quale ha parlato esclusivamente di mercato, con alcuni colpi in canna già messi a segno e altri che saranno fatti nei prossimi giorni: «La Vopa, Di Virgilio, Colucci e Cannone dovrebbero rimanere. Abbiamo già opzionato 5 giovani interessanti che provengono da Juventus (esterno d'attacco), Empoli (terzino), Savoia (terzino), Chievo (centrocampista)e un portiere argentino classe '94».

Per il resto il DS non ha fatto nomi di possibili acquisti, limitandosi a sottolineare come le riconferme della scorsa stagione, annunciate in precedenza sono da rivedere, compreso anche Nicolas Di Rito: «E' stato fatto un piccolo errore - commenta De Santis. Non aver preso allenatore e aver messo sotto contratto già alcuni giocatori. Camporeale rimane con noi, mentre Lanzillotta no».

Infine lunedì 21 luglio parte la campagna abbonamenti.

Lascia il tuo commento
commenti