Pre-gara e probabili formazioni

Nardò – Fidelis: voglia di riscatto e ritorno alla vittoria, si svuota l’infermeria

I biancoazzurri saranno ospiti dei neretini, gara aperta e fondamentale

Calcio
Andria domenica 13 gennaio 2019
di Riccardo Alicino
Fidelis Andria a Gravina
Fidelis Andria a Gravina © Facebook Fidelis Andria

Il titolo parla da sé. Sorriso tornato sul viso di mister Potenza, sospiro di sollievo per tutto l’ambiente e tre colonne portanti dell’undici titolare che ritornano a splendere nella lista dei convovati. Parliamo di Cristaldi, Bozic e Iannini, anche se per quest’ultimo bisognerà andarci più cauti, al fine di recuperare al meglio la forma fisica, visti i tre mesi di fermo ai box. Ai tre appena citati si aggiungono Cipolletta e Adamo, rientranti da squalifica, mentre si attendono i rientri di Gregoric e Petruccelli, il primo per infortuno, il secondo per i due turni di squalifica rimediati nella sfida contro l’Altamura (espulsione diretta, ndr).

Inizia a risolversi quello che stava diventando un vero e proprio problema dunque, una problematica, una difficoltà che settimanalmente creava grattacapi al tecnico biancoazzurro, una squadra la cui incompletezza risultava evidente, un ordine che in certi casi veniva pesantemente meno, costringendo altri a lavori non propri, ricevendo conseguenti semi invettive e\o critiche varie.

Siamo sicuri sarà la voglia di rivalsa a dominare la partita degli azzurri, una voglia di riscatto per il pareggio quasi beffa dell’andata, una delle partite nelle quali si persero punti anche imponendo il proprio gioco. Stranges la ricorderà.

Scherzi a parte, i filmati visionati questa settimana sembrano aver proiettato al meglio la squadra a questo match, testando e migliorando direttamente sul campo. Sarà una partita con pochi tatticismi, da poter giocare senza rogne di ogni tipo, con la consapevolezza di dover affrontare una signora squadra, con buone individualità e ben organizzata e contro un ambiente abbastanza caldo rispetto agli ultimi vissuti. Bisognerà scendere in campo con la stessa determinazione di sempre, limando i dettagli e con la giusta umiltà.

Abbiamo citato il Nardò, descrivendola come una buona squadra, ed è vero, lo si è anche potuto vedere in quel di Andria all’andata e lo dimostrano i 9 risultati utili consecutivi raggiunti.Nell’ultima sfida contro il Nola si è notato un calo di intensità e un approccio diverso alla partita,ma le pile sono state ricaricate nella pausa natalizia. Mister Taurino potrà ricontare sulle presenze di Plinari e Molinari, con più possibilità di strategia e cambi a gara in corso. I salentini sono a quota 25 punti. L’ex di turno è Alex Benvenga, approdato alla corte federiciana nella sessione invernale di mercato, proprio dai granata.

Il tecnico di casa alla vigilia richiamava i suoi ad una prestazione di cuore ed equilibrio, oltre che di capacità di gestione della palla. Per i federiciani non ci saranno invece alibi, bisognerà cercare di fare risultato, ridimostrando il proprio valore, la propria grinta, con compattezza e concretezza.

Qui le probabili formazioni, appuntamento alle ore 14.30 al ‘’Giovanni Paolo II’’ di Nardò.

NARDÒ (3-5-2): Mirarco; Scipione, Aquaro, Giglio; Sene, Arario, Bertacchi, Bolognese, Versienti; Cordella, Kyeremateng.

FIDELIS ANDRIA (3-4-3): Zinfollino; Forte, Cipoletta, Benvenga; Zingaro, Piperis, Bortoletti, Paparusso; Stranges, Cristaldi, Siclari.

Lascia il tuo commento
commenti