La sintesi della gara

Nardò - Fidelis 0-1: l'Andria torna finalmente alla vittoria

Un goal di Piperis nel secondo tempo regala tre punti alla squadra di Potenza

Calcio
Andria domenica 13 gennaio 2019
di Antonio Ventola
Nardò - Fidelis Andria
Nardò - Fidelis Andria © Fidelis Andria

Prima trasferta del girone di ritorno per la Fidelis Andria, che fa visita al Nardò allo stadio "Giovanni Paolo II" in una sfida dal sapore di play-off.

Taurino schiera i padroni di casa con il 3-5-2, mentre Potenza ritrova dal primo minuto Cristaldi affianacato da Stranges e Adamo nel suo classico 3-4-3.

Prima frazione di gara tutto sommato divertente. Il Nardò colleziona più occasioni, ma l'Andria tiene bene il campo e non rinuncia a farsi vedere dalle parti di Mirarco. Kyeremateng è vero punto di riferimento offensivo per i padroni di casa e più di una volta nei primi venti minuti di gioco costringe Zinfollino a sporcarsi i guantoni. Al 28' arriva la prima vera occasione per gli andriesi: bel traversone di Zingaro dalla destra, Piperis stacca bene di testa, ma Mirarco riesce a mettere in angolo. Ultimo quarto d'ora di primo tempo molto bando e dopo quattro minuti di recupero, l'arbitro Ferrieri Caputi di Livorno manda le squadre negli spogliatoi.

Rientrano in campo gli stessi 22, ma la Fidelis ha un piglio totalmente diverso. Dopo un tiro di Cristaldi al 46', che finisce a lato, al 54' i biancazzurri si portano in vantaggio: gran pennellata in area da calcio d'angolo, Piperis stacca benissimo di testa e questa volta trafigge Mirarco. La reazione del Nardò è praticamente nulla: da registrare solo un tiro finito a lato del neo-entrato Scipioni al 64'. Potenza prova anche a cambiare qualcosa in attacco togliendo Stranges e Cristaldi e inserendo rispettivamente Varriale e Bozic. E sono proprio questi due che al 78' collezionano un'altra azione pericolosa della Fidelis: Varriale serve il bosniaco, il quale tenta la conclusione al volo che però finisce alta sopra la traversa. Torna a rendersi pericoloso il Nardò all'85': Mingiano ci prova rientrando da sinistra, ma la sua conclusione è facile preda per Zinfollino. L'Andria tiene botta e, anzi, al 90' ci prova anche da punzione con Benvenga, che non impensierisce però più di troppo Rizzitano (subentrato a Mirarco al 76'). Non succede praticamente più nulla, nonostante i 6 minuti di recupero concessi dalla direttrice di gara, e i biancazzurri possono finalmente segnare +3 in classifica.

La Fidelis Andria torna dunque alla vittoria. Lo fa su un campo difficile come quello neretino, conquistando tre punti che avvicinano ancor di più l'obiettivo principale, quello della salvezza, senza però tralasciare seri spiragli in chiave play-off. Prossima settimana al Degli Ulivi sarà ospite il Francavilla (match in programma alle 14.30).

Lascia il tuo commento
commenti