Il ricordo

La Brigata Fidelis e il ricordo indelebile di Marco Nesta

I componenti del gruppo hanno consegnato alla famiglia di Marco una maglia della Fidelis a lui dedicata, personalizzata col nome e l'aggiunta del numero 12, a simboleggiare il 12° uomo in campo

Calcio
Andria sabato 19 ottobre 2019
di Riccardo Alicino
Brigata Fidelis per Marco Nesta
Brigata Fidelis per Marco Nesta © Riccardo Alicino/Andrialive

Ricordo, solidarietà e tanta vicinanza quella dimostrata ieri sera dalla Brigata Fidelis (gruppo storico della tifoseria organizzata andriese) nel segno di Marco Nesta, l'"artista" della Curva Nord, deceduto in un tragico incidente stradale il 22 Marzo 2018, prima di partire alla volta di Lecce per il derby contro i salentini.

I componenti del gruppo, nella cornice dell'oratorio della Parrocchia Sant'Andrea Apostolo, in occasione di un torneo amichevole di calcio a 5, hanno consegnato alla famiglia di Marco una maglia della Fidelis a lui dedicata, maglia che verrà indossata da tutti i membri della squadra nel corso del torneo, personalizzata col nome e l'aggiunta del numero 12, a simboleggiare il 12° uomo in campo spesso rappresentato dalla spinta canora e passionale proveniente dagli spalti durante i match, sia interni, che esterni, della propria squadra del cuore.

Un'attenzione al sociale, al sostegno e alla fratellanza che da sempre caratterizza il vivere quotidiano del gruppo ultras andriese, una compagine che ancora una volta si è riunita e ha celebrato chi tanto ha dato alle cause della squadra della propria città, semplicemente con tanta passione e spirito di appartenenza dalla propria parte. Un compagno, un fratello di vita prima che nel settore, una figura importante che la Brigata Fidelis ha voluto ricordare in questa occasione con una riflessione, qui di seguito riportata.

"Diventa sempre più difficile trovare le parole quando si tratta di parlare di Marco, perché tanto è stato scritto ma tanto ancora è difficile da far comprendere. Si avvicinano i due anni dalla sua scomparsa e soprattutto il suo compleanno e forse non ci si abituerà mai alla sua non presenza ma è per questo che per noi è importante sfruttare ogni momento per ricordarsi di Lui e di pensare a Lui con il sorriso. Perché Marco c’è, è VIVO e sempre vivrà nelle nostre azioni, progetti, occasioni e in primis in ogni coro urlato a gran voce in ogni stadio d’Italia, nella nostra e nella sua casa. La sua presenza è tanto forte da continuare a ispirarci e da parte nostra diventa semplice e spontaneo dedicargli ogni nostra azione, come queste maglie con su inciso il numero 12 e il suo nome, perché diventa il modo da parte nostra per ringraziarlo per tutto ciò che rappresenta. Marco e il suo ricordo deve essere per noi monito per ricordarci di quanto facile possa essere lasciare tutto, di quanta importanza dobbiamo dare a tutto ciò che viene fatto e di quanto, nonostante tutto quello che possa succedere, siamo tutti legati da uno stesso filo che ha il nome di Brigata Fidelis. Lui è in noi, noi siamo Marco!"

La redazione di Andrialive.it unisce al ricordo di quanti hanno vissuto Marco e il suo "amare" Andria e la Fidelis.

Lascia il tuo commento
commenti