Le dichiarazioni del tecnico della Fidelis

Verso Fidelis - Gladiator, Favarin: «Brutto episodio in settimana, domani conterà solo vincere»

Scontro salvezza al "Degli Ulivi" dopo una settimana alquanto complicata per i biancoazzurri

Calcio
Andria sabato 18 gennaio 2020
di Riccardo Alicino
Giancarlo Favarin
Giancarlo Favarin © Riccardo Alicino/Andrialive

Gara senza appello domani pomeriggio per la Fidelis Andria, che al "Degli Ulivi" affronterà il Gladiator in un match cruciale per risalire dalla zona play-out e raggiungere quanto prima l'obbiettivo salvezza.

I federiciani sono reduci da una settimana molto delicata. Dopo la tennistica sconfitta per 6-3 ottenuta domenica scorsa sul campo del Cerignola, infatti, lo scorso mercoledì l'intera città è rimasta scossa da un vile atto intimidatorio attuato nei confronti del d.s. Moscelli: una bomba carta è stata fatta esplodere sulla sua autovettura, parzialmente distrutta, parcheggiata all'esterno dello stadio "Sant'Angelo dei Ricchi" e durante un allenamento della squadra.

Una vicenda che sicuramente non può passar inosservata e di cui molto si è sentito parlare nelle ultime ore, anche in seguito alle dichiarazioni rilasciate ieri pomeriggio alla stampa dallo stesso Moscelli che, tra le altre prese di posizione, ha escluso l'ipotesi che il gesto possa essere stato opera dei gruppi della tifoseria organizzata andriese, i quali avevano già prima preso le distanze dall'accaduto, dichiarandosi estranei ai fatti.

Inevitabile, ora, dovrà essere un riscatto sul campo da parte della squadra, che domani ospiterà un avversario in forma e reduce dalla rimonta interna inflitta domenica scorsa alla capolista Bitonto. I campani attualmente occupano la 13^ posizione con due punti in più dei biancazzurri e continuano a sostare nelle sabbie mobili della zona play-out.

In mattinata ha presentato la sfida il tecnico dei biancazzurri Giancarlo Favarin, soffermandosi inizialmente sul fatto di cronaca avvenuto in settimana, analizzando, poi, la disfatta contro l'Audace di sei giorni fa e sottolineando, infine, l'importanza del prossimo incontro, una delle tante "finali" da affrontare attentamente da qui sino al termine del campionato. I risultati d'ora in poi saranno fondamentali, vista anche una classifica ancora piuttosto corta. Tutti a disposizione per il tecnico toscano, che domani dal primo minuto potrà anche veder in campo uno degli ultimi arrivati, Langone. Le parole del tecnico nell'intervista video.


Lascia il tuo commento
commenti