La conferenza stampa pre-gara

Fidelis - Picerno, Panarelli alla vigilia: «Ripartire dalla prestazione di Sorrento»

Potranno tornare, in massimo mille unità, anche i tifosi sugli spalti. Roselli: «Ringrazio chi ha rinnovato il sostegno alla società, anche se le aspettative erano diverse. Dispiace per la decisione dei gruppi organizzati»

Calcio
Andria sabato 17 ottobre 2020
di Riccardo Alicino
Panarelli e Roselli pre Fidelis- Picerno
Panarelli e Roselli pre Fidelis- Picerno © Fidelis Andria

«Ripartire dalla prestazione di Sorrento, imparando dagli errori. Con l’auspicio, stavolta, di raccogliere un buon risultato». Ha le idee chiare mister Panarelli, che lancia l’imperativo in vista della sfida interna di domani pomeriggio contro il Picerno, valida per la quarta giornata di campionato.

La formazione lucana, al momento, rimane tra le contendenti alla vittoria del torneo, dopo la retrocessione a tavolino a seguito delle vicissitudini giudiziarie di questa estate.

Dopo il match in terra campana il tecnico dei federiciani dovrà fare a meno di Manzo e Minacori, usciti anzitempo per infortunio e Fontana, espulso al fotofinish. «Per Manzo i tempi non sono lunghi -ha commentato Panarelli nella consueta conferenza stampa pre-gara- potremmo averlo a disposizione già domenica prossima. Per Minacori la situazione è diversa ed effettuerà altri esami in settimana. Nella mia squadra tutti si sentono titolari, dunque chi scenderà in campo domani saprà sostituirli al meglio».

In settimana l’arrivo dell’attaccante Russo, che va a completare il reparto avanzato: «Ringrazio la società per questo ulteriore sforzo. È un brevilineo, un baricentro basso, crea superiorità, attacca la profondità e può vincere dei duelli personali. E poi ha tanta voglia di ritrovare una continuità che, per colpe non sue, negli ultimi anni è venuta meno».

Quella di domani sarà una giornata importante per il ritorno, seppur con capienza ridotta a 1000 unità, del pubblico sugli spalti. Nella serata di ieri, però, i gruppi della tifoseria organizzata hanno comunicato che, con tali restrizioni, non presenzieranno. A tal riguardo stamane è intervenuto anche il presidente Aldo Roselli: «La presenza del pubblico sarà fondamentale. Al momento sono state sottoscritte poco meno di 280 tessere. Non nascondo che avevamo altre aspettative. Io e il mio socio Catapano stiamo facendo, da soli, il nostro meglio. Tengo comunque a ringraziare, con un abbraccio virtuale, tutti coloro che nonostante le difficoltà hanno rinnovato il sostegno incondizionato a questa società che sta compiendo grandi sforzi, in un periodo difficile per tutti. Ricordi agli indecisi che possono ancora farlo entro la giornata di domani. Sono molto dispiaciuto per il comunicato della Curva Nord. Rispetto la loro scelta ovviamente, pur non condividendola. C’è stato un lavoro incessante tra noi presidenti di club per riaprire gli stadi. Spero davvero possano rivedere più in là le loro posizioni».
Lascia il tuo commento
commenti