L'evento

“Sorrisi di Natale”, dopo otto anni ancora solidarietà e prodigalità al centro del progetto

L'iniziativa è prevista per domenica 20 dicembre, presso la Casa di Accoglienza S. Maria Goretti, in via Quarti

Attualità
Andria mercoledì 09 dicembre 2015
di Florianna Del Giudice
Sorrisi di Natale © n.c.

Anche quest’anno la Casa di Accoglienza Santa Maria Goretti si accende di generosità e fratellanza grazie a “Sorrisi di Natale”, una manifestazione solidale giunta alla sua ottava edizione.
Nel corso di questi otto anni, infatti, sempre più persone si sono sensibilizzate all’iniziativa natalizia originariamente messa in campo da un gruppo ristretto di imprenditori, rendendo ancor più significativo questo progetto di condivisione con gli ospiti della Casa.

Anche Andrialive, in collaborazione con “Vite in ballo”, si fa promotore di un evento conviviale, previsto per domenica 20 dicembre, presso la Casa di Accoglienza S. Maria Goretti, in via Quarti, che ha come beneficiari quanti vivono in ristrettezze economiche, e rivolge al contempo un appello alle associazioni di categoria e a chiunque voglia accostarsi allo spirito prodigo dell’iniziativa, affinché collaborino per dare a tutti l’opportunità di trascorrere un Natale speciale.

Lungi dal voler puntare una lente d’ingrandimento su quanti sono costretti in condizioni di indigenza, la manifestazione non prevede che vengano donati loro beni di prima necessità, ma piuttosto prodotti di qualità acquistati dai più, con preferenza rivolta soprattutto a quelli tipicamente natalizi.

È anche possibile comperare dei giocattoli da far pervenire in anticipo all'Associazione "Vite in ballo", destinati ai bimbi meno agiati, che come tutti gli altri hanno il sacrosanto diritto di assaporare l'aspetto leggero e spensierato di questa festività. Gli stessi saranno poi distribuiti durante l’evento a tutti bambini presenti da "Babbo Leo Santomauro", che per l’occasione contribuirà a rendere unica l’atmosfera travestendosi da Babbo Natale, un caposaldo della tradizione natalizia infantile.

Chiunque - in una prospettiva indifferentemente religiosa o laica - volesse dare un senso profondo al periodo incontro al quale ci stiamo dirigendo offrendo il proprio piccolo contributo a questa iniziativa solidale, può rivolgersi al 338.8656583 o al 339.3505281.

Facciamo in modo che il sorriso sia un fenomeno pandemico, non un lusso.

Lascia il tuo commento