Il fatto

Rapinavano negozi di Andria, obbligo di dimora per due ladre baresi "in trasferta"

Approfittando della presenza di numerosi clienti all’interno di due esercizi commerciali, trafugarono merce esposta al pubblico e, dopo averla celata all’interno delle proprie borse, si diedero alla fuga

Cronaca
Andria martedì 07 novembre 2017
di La Redazione
Polizia di Stato
Polizia di Stato © n.c.

Questa mattina, ad Andria, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Bari, con prescrizione orarie, emessa dal GIP del Tribunale di Trani su richiesta delle locale Procura della Repubblica, a carico di due pregiudicate baresi di 66 e 44 anni, residenti a Bari, ritenute responsabili del reato di furto aggravato commesso in danno di due noti esercizi commerciali ubicati nel centro della città di Andria.

La misura è stata disposta a seguito di attività d’indagine, condotta dai poliziotti del locale Commissariato di P.S., nell’ambito della quale è stata ricostruita e documentata l’attività posta in essere dalle due donne che, lo scorso mese di giugno, in due circostanze, approfittando della presenza di numerosi clienti all’interno di due esercizi commerciali, trafugarono merce esposta al pubblico e, dopo averla celata all’interno delle proprie borse, si diedero alla fuga.

Lascia il tuo commento
commenti